25 febbraio 2021

Oderzo Motta

Vaccinazione al via all'ospedale Oras di Motta

400 tra operatori sanitari e collaboratori saranno chiamati tra venerdì e sabato

|

|

il presidente Pauletto si vaccina

MOTTA DI LIVENZA - "Oras si vaccina": questo è il nome che l’Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza ha assegnato alla propria campagna vaccinale, che finora ha raccolto l’adesione di 400 lavoratori, tra personale sanitario e operatori impegnati a vario titolo nella struttura.

«ORAS si vaccina per proteggere i pazienti ricoverati e ambulatoriali, ma anche tutti gli operatori che lavorano nell’ospedale e le loro famiglie: in questo modo, proteggiamo la comunità tutta - Sono le parole dell’amministratore delegato dott. Francesco Rizzardo - Il nostro lavoro quotidiano, la riabilitazione, è classificato come Prevenzione di terzo livello: serve cioè a far rientrare in società i nostri pazienti, con un sufficiente livello di autonomia.

Recentemente abbiamo potuto mettere in atto anche la Prevenzione di secondo livello, somministrando i test per la diagnosi precoce e antigenici; finalmente, possiamo ora affermare di poterci avvalere anche della Prevenzione di primo livello: la vaccinazione, che ci permetterà di prevenire il contagio da SARS-CoV-2 nella struttura, dopo aver con successo vinto la battaglia che ha portato ORAS ad essere nuovamente un ospedale Covid-Free».

Il direttore sanitario, dott. Guido Sattin, commenta: «Abbiamo avuto la fortuna di ottenere la possibilità di vaccinare non solo gli operatori sanitari, ma anche i collaboratori esterni che lavorano all’interno dell’ospedale: gli addetti alla manutenzione, alle pulizie, alla mensa, il dipartimento amministrativo, per una maggiore sicurezza dei nostri pazienti e utenti.

Ha già aderito alla campagna l’88% dei lavoratori qui impegnati.

Tutto il personale vaccinato indosserà una spilla che riporterà la scritta “Io mi sono vaccinato”, perché chi accede all’ospedale, i nostri pazienti e gli utenti giornalieri, possano avere la consapevolezza di essere serviti in una struttura davvero sicura». Le vaccinazioni si svolgeranno venerdì 16 e sabato 17 gennaio, mentre il secondo richiamo è in programma il 5 e il 6 febbraio.
 

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×