25/02/2024pioggia e schiarite

26/02/2024pioggia debole

27/02/2024rovesci di pioggia

25 febbraio 2024

Castelfranco

Pizzeria può lavorare solo di sera e si vede sospendere l'energia elettrica proprio nell'orario di punta

Anche la sindaca ha cercato di risolvere il problema che ha indignato l'intero paese

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

pizzeria Senza Tempo di Altivole

ALTIVOLE - Incredulità, sgomento, amarezza: questi i sentimenti dei titolari della pizzeria Senza Tempo di Altivole, che stasera si ritrova senza corrente. Un pezzo di Asolana di San Vito, il cuore del paese, e alcune laterali, stasera sono senza fornitura energetica dalle 19.00 alle 22.00. Inevitabili i disagi anche per le famiglie, ma per la pizzeria che come altre attività del settore risente della crisi, il sabato sera non è una giornata qualunque e la sospensione della corrente significa, semplicemente, una giornata di lavoro persa. Al danno, si aggiunge la beffa di averlo saputo solo ieri, come dimostra il volantino lasciato da Enel distribuzione, che la famiglia ha poi appeso alla porta della pizzeria. 





Poco resta da fare ai titolari, se non prendere atto della situazione. La protesta, che comunque non alza mai i toni, viaggia attraverso la solidarietà dei social ma arriva anche al sindaco di Altivole, Chiara Busnardo, che inutilmente cerca di allertare il fornitore di energia elettrica: "Purtroppo poco ho potuto fare e nemmeno siamo in grado di dire che lavori sono o se si potevano fare in un altro momento: era già sera inoltrata, quando la signora Gasparetto mi ha allertato e anche oggi lavorano solo le squadre di emergenza. Spiace questa situazione e ho espresso solidarietà anche alla signora."



"Siamo praticamente chiusi da ottobre e non sappiamo come andrà a finire" è lo sfogo dei gestori "abbiamo più di 10 ragazzi a casa: lavoriamo da asporto nei week end: come si fa a lasciare un'attività senza corrente elettrica di sabato sera? Abbiamo letto il foglio 5 volte, per realizzare quello che c'era scritto. Non ci si credeva neppure noi!"






 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

22/11/2021

Giovani, disagio, pandemia: cos'è cambiato?

Il Comune di Vittorio Veneto, capofila del progetto “Intarsi”, in collaborazione con i comuni di Conegliano e Sernaglia della Battaglia, promuove un evento formativo rivolto ad assistenti sociali, insegnanti, educatori, psicologi e operatori dei servizi s

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×