03 aprile 2020

Treviso

Sciopero del legno arredo: a Treviso centinaia di lavoratori hanno preso parte alla mobilitazione

Manifestazione all'Appiani contro l’interruzione del rinnovo del contratto del lavoro

| commenti |

| commenti |

 sciopero lavoratori legno arredo

TREVISO - Centinaia i lavoratori trevigiani del settore legno-arredo che venerdì hanno preso parte allo sciopero di 8 ore indetto dalla categoria e dalle sigle sindacali. Ieri mattina hanno manifestato in piazza delle Istituzioni a Treviso, davanti alla sede di Assindustria Venetocentro, dopo la rottura delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di categoria scaduto quasi un anno fa. Il settore del mobile nella Marca contra 20 mila addetti, 35mila in tutto il Veneto.

“Oggi siamo scesi in piazza a Treviso e in altre città d’Italia per protestare contro l’interruzione del rinnovo del contratto del lavoro - spiega Marco Potente della Filca Cisl Belluno Treviso- Federlegno vuole introdurre un ulteriore forma di precarietà, la stagionalità, anche per questo settore. Noi e i 20mila lavoratori trevigiani non possiamo accettarlo”.

All’Appiani questa mattina è arrivato anche il segretario nazionale della Filca Cisl, Salvatore Federico della Fila Cisl nazionale: “Manifestiamo per dare risposte ai lavoratori anche in termini di stabilità e qualità del lavoro. Federlegno parla di flessibilità ma la troppa flessibilità porta alla precarietà e noi non vogliamo seguire questa strada”.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×