28/05/2024pioggia e schiarite

29/05/2024parz nuvoloso

30/05/2024pioggia debole e schiarite

28 maggio 2024

Nord-Est

Svolta per incidente mortale in A13, ipotesi omicidio

Conducente arrestato, 'passeggero ucciso con cacciavite'

|

|

Svolta per incidente mortale in A13, ipotesi omicidio

ERACLEA - C'è una svolta nel caso dello schianto tra auto in A13 di domenica mattina da cui era stato estratto morto un uomo. Dopo il sopralluogo del medico legale e i primi accertamenti, quella che sembrava l'ennesima vittima di un incidente stradale si sarebbe invece trasformata in vittima di omicidio. Ilir Dervashi, albanese, 47 anni di Eraclea, riporta oggi il Resto del Carlino, aveva delle ferite all'addome che avevano insospettito gli agenti della Polizia stradale e l'ipotesi di delitto avrebbe trovato i primi riscontri nelle analisi della medicina legale.

L'uomo, prima dell'incidente, sarebbe stato colpito con più fendenti, probabilmente con un cacciavite. Il conducente dell'auto, 34 anni, è stato arrestato domenica per omicidio. L'incidente era avvenuto poco dopo le 9, nel tratto di A13 in direzione Bologna che costeggia il quartiere Navile. L'auto su cui viaggiavano i due albanesi era schizzata contro la macchina che la precedeva, finendo fuori strada. Il 34enne era stato estratto illeso. Dervashi, invece, era morto. L'ipotesi è che tra i due uomini, entrambi con piccoli precedenti alle spalle e residenti in Veneto, possa essere scoppiata una lite sfociata nell'aggressione con un cacciavite trovato nell'abitacolo. Una fase concitata che potrebbe aver portato all'incidente stradale. Il 34enne si trova in carcere alla Dozza.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×