24/06/2024nubi sparse

25/06/2024nubi sparse e rovesci

26/06/2024possibili temporali

24 giugno 2024

Treviso

Aumentate tariffe autostradali

Autovie Venete: "Incremento necessario anche per finanziare terza corsia A4"

|

|

Aumentate tariffe autostradali

TREVISO - Dal primo gennaio 2013 i pedaggi autostradali  sono aumentati. Anche sulla rete autostradale di Autovie Venete, la Concessionaria che gestisce la A4 (Venezia-Trieste), la A23 (Palmanova-Udine Sud) e la A28 (Portogruaro-Pordenone-Conegliano), oltre alla A57 (ex tangenziale di Mestre) e al raccordo RA 17 Villesse - Gorizia,  le tariffe si sono gonfiate.

 

"L'incremento,  del 12,63 per cento,  - fa sapere Atovie Venete - serve anche per finanziare la costruzione della Terza corsia sulla A4, un'opera il cui investimento è di 2 miliardi e 300 milioni di euro. A partire dalla mezzanotte di giovedì 31 dicembre 2012, il sistema ha adeguato automaticamente i pedaggi che potranno essere calcolati anche utilizzando l’apposito software presente sul sito. Semplicissimo utilizzarlo: basta collegarsi a www.autovie.it, cliccare infotraffico, scegliere la voce (nella barra in alto della schermata) servizi e poi selezionare “calcolo pedaggi”. Comparirà una mascherina con due voci, partenza/destinazione e uno schema con le classi di veicoli. Dopo aver inserito le località, accanto a ogni classe di pedaggio comparirà il nuovo importo".

 

Dove vanno i soldi  che paghiamo al casello autostradale? Una parte, pari al 2,5% circa va ad Anas, l’ Iva (21%) va allo Stato ,un’ulteriore quota viene utilizzata a copertura degli investimenti e un’altra, è destinata alle spese di manutenzione: dalla gestione degli impianti tecnologici agli interventi più vari (riasfaltature, sostituzione di barriere di protezione, azioni di prevenzione del ghiaccio o di ripulitura dalla neve; potatura delle siepi, sfalcio del verde, rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale).

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×