24/05/2024possibili piogge

25/05/2024velature sparse

26/05/2024poco nuvoloso

24 maggio 2024

Economia e Finanza

Seconda stangata di autunno: Bollette del gas in aumento

Aumento stimato tra l'8% e il 9%

|

|

aumenti gas

Il freddo inizia a mordere, i prezzi internazionali del gas sono in aumento, e ora dobbiamo affrontare un'altra stangata che colpirà il bilancio delle famiglie italiane: l'aumento delle bollette del gas. Dopo l'ondata di aumenti di costi che abbiamo visto a inizio autunno, che ha interessato alimentari, scuola, mutui, benzina e ristorazione, per un costo medio di 1.600 euro anno a famiglia, ora è il momento di prepararci all'aumento delle tariffe del gas.

Secondo esperti del settore, la bolletta del gas sul mercato tutelato, che coinvolge circa 10 milioni di utenti in Italia, potrebbe subire un aumento significativo, stimato tra l'8% e il 9%. Queste previsioni emergono in vista dell'aggiornamento mensile delle tariffe da parte dell'Arera, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

I motivi di questo aumento sono molteplici. In primo luogo, l'arrivo dei primi freddi stagionali ha fatto aumentare i consumi di gas per il riscaldamento, mettendo pressione sui prezzi. Inoltre, le tensioni internazionali e gli eventi geopolitici contribuiscono ad alimentare la speculazione nei mercati energetici, facendo lievitare ulteriormente i costi del gas.

Le prospettive presentate da esperti del settore non sono incoraggianti. Secondo Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia, ci si può aspettare un aumento dell'8% della tariffa del gas di ottobre rispetto a settembre, con un costo aggiuntivo di circa 105 euro all'anno per una famiglia tipo che consuma 1400 metri cubi di gas all'anno. Altri esperti, come Mario Rasimelli, responsabile Utilities di Facile.it, prevedono addirittura un aumento del 9%, portando la spesa annuale a circa 120 euro in più per una famiglia tipo.

Le tensioni geopolitiche, in particolare nell'area mediorientale, stanno avendo un impatto diretto sui prezzi del gas in Europa, e l'Italia non è immune a questa dinamica. L'aumento dei prezzi del gas è un problema globale che colpisce i consumatori in tutto il mondo.

Nel frattempo, la presentazione del decreto legge sull'energia è stata rinviata ancora una volta. Ci sono ancora diversi nodi da sciogliere, e il governo cerca di evitare possibili ingorghi istituzionali. Il provvedimento dovrebbe essere portato in Consiglio dei ministri entro questo mese.

I principali punti di discussione riguardano la fine del mercato tutelato dell'energia, le concessioni per l'idroelettrico e il progetto di un polo industriale nel Sud per l'eolico offshore. Questi sono aspetti cruciali del settore energetico che richiedono una profonda riflessione da parte del governo italiano.

In questo contesto, è fondamentale che le famiglie italiane si preparino ad affrontare l'aumento delle bollette del gas, cercando di adottare misure per ridurre il proprio consumo o cercando soluzioni alternative per risparmiare sull'energia. La situazione rimane fluida, e gli utenti dovrebbero rimanere informati sulle ultime sviluppi in modo da prendere decisioni informate per gestire al meglio i costi energetici.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×