23 ottobre 2021

Mogliano

Anche Mogliano era presente alla prima partita con pubblico: “Così siamo tornati allo stadio”

Tra i 4.300 spettatori presenti al Mapei Stadium di Reggio Emilia c’erano anche 4 moglianesi

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Marco Michielan alla prima partita con pubblico dopo la lunga chiusura degli stadi

MOGLIANO VENETO – Tra i 4.300 spettatori che hanno preso parte alla prima partita con pubblico dopo il lungo periodo di chiusura degli stadi, c’erano anche quattro moglianesi.

Giancarlo De Pieri, Marco Michielan, Eddy De Lazzari e Francesco Prosdocimo, componenti del direttivo dello Juventus Club Mogliano Veneto, sono infatti partiti alla volta di Reggio Emilia per assistere alla finale di Coppa Italia tra Juventus e Atalanta.

Il tesoriere Marco Michielan ci racconta il tanto atteso ritorno allo stadio.

Come è stato ritornare a vedere una partita di calcio dal vivo?

“È stata un’esperienza incredibile: poter tornare a respirare l’atmosfera dello stadio dopo oltre un anno è emozionante. Penso che questa partita rimarrà nella storia del calcio italiano: durante una pandemia abbiamo presenziato alla riapertura degli stadi”.

Qual è l’organizzazione che permette di assistere a una partita nel rispetto delle normative anti-covid?

“È una procedura impegnativa ma necessaria. Hanno ideato, e per l’occasione testato, un’applicazione di nome “Mitiga”. Si può accedere allo stadio solo se ci si registra all’app e si rientra in una delle tre categorie previste: chi ha preso il covid negli ultimi sei mesi, chi è vaccinato e chi ha fatto il tampone risultando negativo. Io sono entrato con quest’ultima modalità, facendo il tampone con una farmacia abilitata che ha poi trasmesso i dati all’applicazione”.

Una serata tranquilla quindi, nessuna complicazione?

“Sì è andato tutto bene. Anche durante la partita si sono rispettate le regole: i tifosi erano seduti distanziati di due seggiolini e con la mascherina. Visto l’ottimo risultato penso che questa applicazione verrà utilizzata anche per eventi futuri”.

Lo Juventus Club Mogliano è una realtà consolidata nella comunità moglianese?

“Direi proprio di sì. Solitamente abbiamo 300 iscrizioni l’anno. Siamo un gruppo molto unito: non organizziamo solo le trasferte per lo stadio, ma anche cene o pranzi sociali, capodanni, gite e incontri che permettono di creare coesione e momenti conviviali”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×