25/02/2024parz nuvoloso

26/02/2024pioggia debole

27/02/2024rovesci di pioggia

25 febbraio 2024

Treviso

Il carrello della spesa sempre più caro: a Treviso continuano i controlli contro i furbetti

Prosegue il monitoraggio della polizia locale, Conte:"Per il momento non abbiamo trovato anomalie nei prezzi esposti”

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

carrello spesa

TREVISO - Il carrello della spesa sempre più vuoto a fronte di uno scontrino comunque salato. In questi mesi un pò tutti ce ne siamo accorti: il portafoglio si svuota ma il frigo è sempre (o quasi) vuoto. L’impennata generalizzata dei prezzi di generi alimentari e beni di consumo preoccupa, tanto che anche a Treviso prosegue il monitoraggio sul mercato con controlli dei prezzi con l'obiettivo di scovare chi specula sul prezzo finale.

“Abbiamo sempre monitorato la situazione, controllando con cura e senza interruzioni le eventuali speculazioni sulla spesa alimentare- ha sottolineato il sindaco Mario Conte - . Ricordo che il nucleo commerciale della polizia locale trevigiana ha dato avvio fin dai primi mesi del mio mandato al servizio utile a tutela dei cittadini e dei consumatori. Un controllo continuativo che fino ad oggi, devo dire con una buona dose di soddisfazione, ha portato al riscontro di un comportamento generale decisamente corretto dei commercianti e degli imprenditori di Treviso”.

“Continueremo la nostra azione in un periodo caratterizzato dall’inflazione e dagli adeguamenti Istat, che a volte superano anche il 10% e che rischiano di diventare fonte concreta di preoccupazione e di annessa speculazione che ricadono sulle tasche e sulle spalle dei nostri cittadini. Per il momento non abbiamo mai trovato anomalie nei prezzi esposti”.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×