14 maggio 2021

Oderzo Motta

Zanot: «A quando la pulizia del Piave?»

Il presidente del comitato per la salvaguardia del Piave si dimostra scettico dopo l'incontro dei primi cittadini del Piave col Genio Civile

|

|

Zanot: «A quando la pulizia del Piave?»

PONTE DI PIAVE - Roberto Zanot (nella foto), presidente del comitato Salvaguardia del Piave, dopo l’incontro dei sindaci con il Genio Civile si appella anche al presidente regionale Luca Zaia.

 

Durante l’incontro al quale ha fatto gli onori di casa il sindaco Paola Roma, era stato ipotizzato il lavoro di pulizia dell’area golenale del Piave per l’inizio 2015.

 

Per gli interventi a Ponte di Piave, il Ministero ha già stanziato 1.200.000 di euro e il primo stralcio dei lavori partirà a cavallo fra la fine di quest'anno e l'inizio del 2015, mentre è in fase di definizione il progetto per il secondo stralcio (più a valle).

 

«Questo intervento ha l'obiettivo di migliorare il deflusso dell'acqua sotto i ponti, con una riduzione degli effetti di "blocco" causato dai ponti stessi in caso di piena – ha spiegato il sindaco Paola Roma – perché così facendo avremo una riduzione della superficie golenale allagata a Ponte di Piave a parità di portata».

 

Ma Zanot dice: «Da circa 12 anni ci rassicurazione che la pulizia del fiume Piave, dai ponti alla foce, verrà presto realizzata. I soldi ci sdono e pure i progetti. Purtroppo l’incontro in Comune di martedì ha gelato tutti noi abitanti della golena» dice Zanot.

 

Il quale insiste sul fatto che non vi sarebbe copertura finanziaria: «Da fonti certe so che i soldi sono stati utilizzati in opere diverse e parte di essi sono stati utilizzati per costruire opere inutili se si parla di salvaguardia idrica della popolazione golenale. Ergo, si continua a sperperare inutilmente soldi pubblici.

 

E si continuano a fare progetti nuovi e costosi come quello presentato l’altra sera in municipio». Zanot ha il dente avvelenato: «Basterebbe prendere i progetti vecchi, penso al progetto Dal Pos, datato ma utilissimo, e metterlo in attuazione». 


Da qui l’appello a Zaia: «Presidente, visto che lei è il massimo responsabile regionale, convochi una commissione ad hoc per analizzare questa grave situazione che si trascina ormai da anni. Ne va della salvaguardia dei nostri beni e anche della nostra stessa salute. Indaghi sugli sperperi di questi anni» chiude duramente Zanot. 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

18/09/2017

"Troppi rifiuti lungo il Piave"

La denuncia da parte del presidente dell'associazione “Salvaguardia Piave”  Roberto Zanot che raduna gli abitanti della golena del Piave

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×