25/01/2022nubi sparse

26/01/2022nuvoloso

27/01/2022nebbia

25 gennaio 2022

Treviso

Ancora un incidente mortale sul lavoro: "Basta, questo scempio deve finire”

La rabbia dei sindacati trevigiani: “Non abbiamo ancora risposte in termini di interventi e programmazione in tema di sicurezza"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

sindacati trevigiani

TREVISO - “Non c’è soluzione di continuità alla strage nei cantieri e nelle aziende del nostro territorio. Quante vite dovranno ancora spezzarsi prima che chi deve agire per cambiare la rotta faccia qualcosa? Risposte in termini di interventi e programmazione in tema di sicurezza non ne arrivano ancora, siamo agli sgoccioli ormai e qualcuno dovrà fare i conti con il bilancio drammatico di quest’anno, perché queste tragedie peseranno sulla coscienza di qualcuno”.

Queste le durissime parole di Mauro Visentin segretario generale della Cgil trevigiana, dopo l’ennesimo incidente sul lavoro. Questa volta a perdere la vita un operaio edile di 43 anni residente a Farra di Soligo, deceduto in un cantiere a Vidor.

“Un altro lavoratore uscito di casa la mattina e mai più tornato, un’altra vita spezzata sul lavoro. Basta, deve finire questo scempio sociale e umano che distrugge vite di lavoratori”, è la reazione del segretario generale della Cisl Belluno Treviso Massimiliano Paglini. “Il mese scorso come Cgil, Cisl e Uil abbiamo presentato unitariamente allo Spisal e alla Ulss2 una piattaforma con delle linee guida per rendere realmente efficaci le azioni di controllo dello Spisal e potenziare gli organici, e una richiesta di avvio di un confronto urgente sul tema, ma ad oggi non abbiamo ancora ricevuto risposta”, attacca Paglini.

“Qui bisogna capirsi - afferma -: quella degli infortuni sul lavoro è una vera e propria emergenza, non c’è più tempo da perdere, si deve agire subito, e ognuno deve fare la propria parte, perché la ripresa dell’economia e delle attività non può coincidere con questa ecatombe”.

 

Leggi anche:

Operaio coneglianese tocca per errore i fili dell'alta tensione e muore folgorato

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×