11 aprile 2021

Treviso

Al cinema con tre euro, da martedì nei cinema della Marca

Per il mese di novembre torna l'iniziativa della Regione con il grande cinema a costo ridotto

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Al cinema con tre euro, da martedì nei cinema della Marca

Dal film “Finché c'è prosecco c'è speranza”

TREVISO -  Dopo il successo della scorsa primavera, riprendono martedì 7 novembre nei cinema di Treviso e provincia gli appuntamenti de “La Regione ti porta al cinema con tre euro – i martedì al cinema”.

Per tutto il mese, ogni martedì, gli spettatori potranno fruire di opere d’autore, spesso alternative ai grandi circuiti commerciali che saranno proiettati al costo di 3 euro. A Treviso i cinefili potranno darsi appuntamento al Multisala Corso e all’Edera, mentre, in provincia, al Georges Méliès di Conegliano, al multisala Italia di Montebelluna e al cinema Cristallo di Oderzo.

 Per questo martedì il cinema Corso propone, alle 17.30, 20.00 e 22.00, il film ambientato proprio nella Marca “Finché c'è prosecco c'è speranza” (Noir, Italia 2017, 101’) di Antonio Padovan. Una serie di omicidi e, unico indiziato, un morto: il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo che pare essersi tolto la vita inscenando un improvviso e teatrale suicidio.

All’Edera, alle 17.30, 20.05 e 22.15, va in scena “Mistero a Crooked House” di Gilles Paquet-Brenner, tratto dal best seller di maggior successo di Agatha Christie. L’opera è un giallo ambientato in Inghilterra alla fine degli anni '50.  Quando il ricco patriarca greco Aristides Leonides muore in circostanze misteriose, la nipote Sophia chiede all’investigatore privato Charles Hayward, suo ex amante, di stabilirsi nella tenuta di famiglia per indagare sulla vicenda. Una volta lì, Charles fa la conoscenza delle tre generazioni della dinastia Leonides trovando un'atmosfera velenosa, piena di risentimenti e gelosie.  

Spostandosi in provincia, al Cinema Cristallo di Oderzo troviamo in cartellone (alle 20.00 e 22.00) , “La storia dell'amore”di Radu Mihaileanu. Da un paesino della Polonia negli anni Trenta alla New York dei giorni nostri l’opera ripercorre la straordinaria storia d’amore tra Léo, l’uomo che è sopravvissuto a tutto e Alma, la donna più amata del mondo. Oggi un’altra Alma, adolescente newyorchese e contagiata dallo stesso virus meraviglioso dell’amore, vuole essere la donna più amata del mondo. Sembra che niente leghi Léo alla giovane Alma ma l’amore attraverserà il tempo e i continenti per unire i loro destini.  

Il Multisala Italia di Montebelluna offre invece la possibilità di vedere “A United Kingdom - L'amore che ha cambiato la storia” (alle 15.30, 17.30, 17.40 e 21.45), film storico di Amma Asante. Nel 1947, Seretse Khama, erede al trono del Botswana, incontra in un bar Ruth Williams, impiegata bianca londinese e tra loro è amore a prima vista. Pur essendo il loro un amore autentico, la loro unione interraziale incontra l’opposizione non solo da parte delle famiglie, ma anche dei governi britannico e sudafricano.

 A tema storico, infine, anche la proposta del Multisala Georges Melies di Conegliano con la proiezione (17.30, 20.00 e 22.20), di “Vittoria e Abdul” di Stephen Frears. Nel 1887, il commesso Abdul Karim parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celebrazioni per il suo Giubileo d’Oro: sorprendentemente, l’uomo incontra il favore della sovrana, stringendo così un legame inaspettato. Il loro improbabile rapporto, senza precedenti nella storia, scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.  

Ogni settimana sarà possibile verificare quali opere sono in programmazione sui siti internet martedialcinema.agistriveneto.it oppure attraverso l’applicazione App al Cinema. L’iniziativa è organizzata dalla Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle Tre Venezie, Regione del Veneto.  

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×