29 ottobre 2020

Castelfranco

POLITICHE GIOVANILI, UN INCARICO AD HOC

A riceverlo il consigliere di "Vivere" Sandra Piva. Passaggio con polemica in consiglio

| Matteo Ceron |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron |

Castelfranco - Un incarico alle politiche giovanili per il consigliere comunale di Vivere Castelfranco Sandra Piva.

L’annuncio dell’affidamento dell’incarico è stato dato nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale. E non sono mancate le polemiche.

“È già presidente della commissione Affari Sociali che si occupa anche di politiche giovanili – ha detto Paolo Pellizzari (Lista per Castelfranco) -. Se questo incarico non è un assessorato che cosa cambia? Ci sono finanziamenti? Ci sono competenze? Andremo a creare un incarico a vuoto”.

“Non si capisce il senso di questo incarico”, ha detto Giovanni Squizzato (Lega Nord), che ha sottolineato anche la necessità di un coinvolgimento di membri dell’opposizione per avviare un progetto di questo tipo.

“L'incarico alle politiche giovanili che il sindaco ha dato a Sandra Piva – il commento di Renato Tesser, capogruppo di Vivere -, rappresenta una prima risposta forte e concreta all'impegno che il gruppo Vivere aveva assunto in consiglio comunale a gennaio quando si era discusso della situazione del Buenaventura (anche se ancora non si sono mostrati al circolo degli stabili comunali in cui eventualmente insediare la sede, come imponeva la risoluzione votata in consiglio ndr), proponendo un tavolo aperto di confronto sulle problematiche dei giovani, ma soprattutto un segnale chiaro di quanto si ritenga strategico operare su questo fronte e sulle famiglie in generale, con rinnovato vigore”.

MC

 


| modificato il:

foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×