25/02/2024pioggia e schiarite

26/02/2024pioggia debole

27/02/2024rovesci di pioggia

25 febbraio 2024

Treviso

Furti e rapine in sale slot del Veneto, quattro arresti: colpi anche nella Marca

Indagine dei carabinieri Padova su malviventi trevigiani

| Ansa |

| Ansa |

Furti e rapine in sale slot del Veneto, quattro arresti: colpi anche nella Marca

PADOVA - Quattro persone, tutte residenti nel trevigiano, sono state arrestate nell'ambito di un'indagine dei carabinieri su una serie di rapine a sale slot/vlt, furti aggravati e indebito utilizzo di carte di credito nelle provincia euganea e in quella di Verona. Gli accertamenti sono iniziate il 2 luglio 2022 dopo due rapine, con uso di armi, da parte di un gruppo contro altrettante sale slot di Curtarolo (Padova) e San Martino di Lupari (Padova). I banditi poi fuggirono con un'auto rubata qualche ora prima a Castelfranco Veneto e rinvenuta bruciata a San Zenone degli Ezzelini e sulla quale erano state applicate le targhe rubate ad altro veicolo simile. Dal luogo del rinvenimento era stata notata allontanarsi una Fiat Punto poi risultata in uso ad uno degli indagati. I militari accertarono che lo stesso gruppo aveva fatto un sopralluogo il 24 luglio a Bussolengo (Verona) e il giorno dopo a Sarmeola di Rubano (Padova).

I carabinieri di Cittadella hanno poi individuato alcune auto "pulite" guidate da malviventi gravitanti nelle provincie di Verona e Treviso. Gli indagati sono stati così messi sotto controllo e su di essi sono stati raccolti elementi relativi alla loro responsabilità su alcuni furti fatti nelle province di Padova e Treviso. Nel corso di tale attività, il 21 dicembre 2022, a Verona, gli investigatori scaligeri sono stati impegnati nell'inseguimento di un'Audi Rs6, con targa tedesca, con a bordo due degli indagati che hanno tentato di fuggire a forte velocità, prendendo anche alcune vie in contromano, causando 3 incidenti stradali e il ferimento di una persona, motivo per cui sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali ed incidente stradale con fuga ed omissione di soccorso. Sempre a dicembre 2022 i carabinieri hanno eseguito 7 perquisizioni domiciliari nei confronti anche dei destinatari dell'ordinanza di oggi in seguito alle quali sono stati raccolti ulteriore prove di colpevolezza in merito alle accuse che hanno portato ai successivi arresti.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Ansa

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×