20 gennaio 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Le api di Luca sono salve

La campagna “Salviamo le api di Luca” è stata un successo

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Le api di Luca sono salve

REVINE LAGO – Molti hanno risposto con generosità alla campagna di raccolta fondi “Salviamo le api di Luca”, intrapresa dalla Reta Mamme Stop Pesticidi per aiutare Luca Posocco, produttore biologico di miele, le cui api stavano morendo a causa del cambiamento climatico. Al fine di garantire l’alimentazione che per le troppe piogge primaverili scarseggiava, era necessario spendere almeno 1 euro al giorno per ogni alveare e grazie al sostegno di tanti il peggio è stato scongiurato.

“Venti giorni dopo la campagna “Salviamo le api di Luca”, siamo pronti a tirare le somme: grazie al contributo dei cittadini, le arnie hanno potuto resistere fino al miglioramento del clima e le api possono finalmente volare e bottinare i fiori – spiegano le mamme che hanno voluto sostenere Luca Posocco -. Per aiutarle ancora di più, ognuno di noi può lasciar crescere nel proprio giardino o sul balcone dei piccoli fiori, che attraggono le api e forniscono loro il preziosissimo polline, ad esempio tarassaco, achillea, calendula, malva e tagete, ma anche girasole, lavanda, rosmarino e salvia sono piante molto apprezzate dai piccoli insetti, oltre ad essere utili al nostro giardino”.

Importante avvertenza da seguire, per chi vuole fare la propria parte seminando e piantando fiori: “Evitate di introdurre nei vostri giardini o balconi specie floristiche che – precisano le mamme -, per quanto di ottima qualità, non appartengono al nostro ecosistema e pertanto potrebbero entrare in competizione con specie locali (ad esempio Phacelia)”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×