21/05/2024pioggia

22/05/2024nubi sparse e temporali

23/05/2024pioggia debole e schiarite

21 maggio 2024

Omicidio di Giulia: conferiti gli incarichi delle perizie sull'auto e i telefoni di Turetta

Sotto la lente dei Ris anche le macchie di sangue dentro la Punto

|

|

Omicidio di Giulia: conferiti gli incarichi delle perizie sull'auto e i telefoni di Turetta

VENEZIA - Un altro passaggio centrale nell'istruttoria sul femminicidio di Giulia Cecchettin. Nel pomeriggio si è tenuta in Procura a Venezia l'udienza nella quale il pm Andrea Petroni ha assegnato gli incarichi per le super perizie sulla Fiat Punto di Filippo Turetta, l'ex fidanzato reo confesso dell'omicidio, e sui supporti informatici trovati al suo interno. Si tratta in particolare delle macchie di sangue e delle tracce biologiche rinvenute nell'abitacolo sui sedili e nell'abitacolo dell'auto, del coltello che si ritiene possa essere l'arma del delitto, del pc portatile e dei due telefoni del ragazzo - quello di Giulia non è stato mai ritrovato -.

La Procura ha nominato per le analisi sulle tracce biologiche il colonnello Giampietro Lago, capo dei Ris di Parma, il maresciallo Gibin per la perizia informatica sul pc di Turetta, mentre la famiglia Cecchettin, rappresentata dall'avvocato Piero Coluccio, ha nominato Nicola Chemello, per la copiatura forense dei supporti, Francesco Zorzi, come consulente tecnico, e per gli accertamenti scientifici Edoardo Genovese. Per la difesa di Turetta, infine, l'avvocato Giovanni Caruso ha nominato quale consulente tecnico l'ingegner Mauro Carnevali. Dagli accertamenti, irripetibili, si potrà probabilmente fare chiarezza anche sull'ipotesi della premeditazione, che finora non è stato contestata a Turetta, accusato di omicidio e sequestro di persona.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×