03 aprile 2020

Treviso

Lunedì l'addio a Maria Vittoria, morta a 12 anni per l'allergia al latte

I genitori creano l’associazione in memoria della figlia, si chiama “Cuore Ribelle"

| commenti |

| commenti |

Lunedì l'addio a Maria Vittoria, morta a 12 anni per l'allergia al latte

VILLORBA - L’ultimo saluto a Maria Vittoria, la 12enne morta lo scorso 9 agosto dopo una serata in pizzeria, per choc anafilattico, sarà dato lunedì mattina alle 9, sul prato verde accanto all’oratorio di Visandello. Quel prato dove Maria Vittoria ha giocato, riso e trascorso momenti spensierati con gli amici del Grest.

Il via libera al funerale della 12enne da parte della magistratura è arrivato ieri, una settimana dopo la tragica scomparsa della ragazza, allergica alle proteine del latte. Saranno centinaia le persone che lunedì arriveranno per salutare Maria Vittoria e la chiesa di Visandello non potrebbe contenerle tutte. Per questo è stato scelto di svolgere i funerali nel campo sportivo di fianco alla chiesa.

Intanto i genitori Lina e Mauro Salvadori hanno deciso di creare un’associazione in ricordo della figlia che si chiamerà “Cuore Ribelle” per aiutare tutte quelle persone che come la loro amata Maria Vittoria lottano ogni giorno per vivere. “Dal momento che non possiamo più aiutare il nostro tesoro e per dare un senso all’accaduto, abbiamo deciso di aiutare quante più persone che quotidianamente combattono con le allergie, di tutti i tipi e di tutti i livelli compresi coloro che come noi, convivono con la perdita di un figlio, di un familiare o di un amico”, scrivono i genitori sulla pagina Facebook dedicata all’associazione.


“E’ stato meraviglioso scoprire quante persone hanno dimostrato la loro vicinanza e hanno offerto il loro aiuto.
Secondo la nostra esperienza bisogna lavorare di più sull’informazione, richiedere un’adeguata legislazione e sensibilizzare maggiormente i produttori di alimenti.
In questa fase vogliamo raccogliere quante più informazioni, proposte, suggerimenti e necessità, nonché contributi, per poter costruire il miglior percorso che ci consentirà di diventare un Paese modello per tutti gli altri”.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×