07 aprile 2020

Conegliano

PASQUA, TEMPO DI RIGHÈA

Dal 24 aprile l'appuntamento con il gioco con le uova sode è in 14 campi, da Vittorio Veneto a Conegliano

| | commenti | (1) |

| | commenti | (1) |

VITTORIO VENETO/CONEGLIANO - Ritorna anche quest'anno l'Andar per borghi a visitar righèe, la manifestazione che fa rivivere l'antico gioco della tradizione pasquale: la righèa o rigolana, così come si viene chiamata sul territorio coneglianese.

In un grande campo da gioco, una sorta di catino, costruito con argilla, creta e sassi bambini, ragazzi, genitori e nonni fanno rotolare le loro uova colorate con l'obiettivo di toccare quelle degli altri concorrenti o passare sopra alle monetine lasciare sul campo. Un gioco che fonda le sue radici nell'Ottocento e che da una decina di anni a questa parte è tenuto in vita dalla Comunità Ludica della Righèa, una quindicina di associazioni e gruppi, circa 150 volontari, impegnati nell'organizzazione della manifestazione.

14 i campi da gioco per l'edizione 2011 in programma dalla domenica di Pasqua, 24 aprile, a domenica 1° maggio: da Forcal  a nord di Vittorio Veneto a piazza Cima di Conegliano, passando per Anzano, Colle Umberto, Scomigo, Castello Roganzuolo e San Vendemiano. Attesi migliaia di visitatori e giocatori che, in particolar modo nel giorno di Pasquetta, si sfideranno all'ultimo uovo nelle varie righèe del circuito.

Tre le righèe novità di questa edizione: a Vittorio Veneto nell'area Fenderl, a Colle Umberto presso il bar Centrale e a Conegliano in piazza Cima.

Righèa, infine, è anche solidarietà: anche quest'anno la Comunità Ludica sposa la causa dell'Hospice Casa Antica Fonte. Presso ogni campo da gioco sarà possibile contribuire alla raccolta fondi della struttura voluta dall'Ulss 7 e in grado di accogliere dieci malati di tumore in fase avanzata.

«Anche quest’anno - spiega Mario Longo di Insieme per Ceneda - abbiamo deciso di aderire alla campagna “Dona un mattone all’hospice” essendo questo un progetto di solidarietà che abbraccia tutto il territorio della nostra comunità ludica, ovvero Vittorio Veneto, Conegliano, San Vendemiano, San Fior, Colle Umberto e Cappella Maggiore. Con questo gesto desideriamo far sentire e sollecitare la solidarietà di tutto il territorio anche in occasione del nostro momento di festa e di gioco, così come dimostrato lo scorso anno».

 

14 i campi da gioco per l’edizione 2011:

• al Circolo di Forcal (Vittorio Veneto)

• in centro presso il Parco Fenderl (Vittorio Veneto)

• a Costa presso le Vecchie Scuole (Vittorio Veneto)

• a Ceneda presso Casa Baccichetti in via Francesconi, da una famiglia che da un secolo costruisce il campo da gioco nella corte di casa (Vittorio Veneto)

• alla Casa delle Ochette, al centro della pista ciclabile che scorre lungo il fiume Meschio, lontana dalla città, ideale per i più piccoli (Vittorio Veneto)

• a San Giacomo nel caratteristico Borgo Al Ponte (Vittorio Veneto)

• a Cozzuolo, nel verde prato di San Valentino (Vittorio Veneto)

• a Carpesica nel Borgo Pretura, in una corte del veneto contadino (Vittorio Veneto) dove nel pomeriggio di Pasquetta si sfideranno i sindaci di Vittorio Veneto e Conegliano

• nel Borgo S. Pierin vicino alla suggestiva omonima chiesetta di Scomigo (Conegliano)

• a S. Vendemiano presso il Municipio

• Ai Castellari nell’area panoramica della storica Pieve a Castello Roganzuolo (San Fior)

• ad Anzano nel parco giochi con la regia dell’associazione Tra contrade

• a Conegliano in Piazza Cima

• a Colle Umberto presso il Bar Centrale

 

 

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×