14 dicembre 2019

Vittorio Veneto

"Ero sola, poteva mettermi le mani addosso": architetto vittoriese sventa lo scippo tirandogli borsate in testa

L'episodio sul treno Venezia-Conegliano

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Maria Dolores Schiratti

 

VITTORIO VENETO - Ha messo in fuga il borseggiatore tirandogli una borsata in testa, riuscendo a sventare lo scippo. E’ accaduto ieri sera sul treno della tratta Venezia-Conegliano, partito dalla laguna alle 19.30. Protagonista è l’architetto vittoriese Maria Dolores Schiratti, che è riuscita con una pronta reazione ad evitare che le portassero via la borsa.

 

“Lì dentro ho tutta la mia vita”, racconta la donna, che ieri si trovava a Venezia per sovrintendere a dei lavori in un cantiere. All’altezza di Spresiano, tornando verso casa, ha notato un giovane tra i 25 e i 30 anni: Maria Dolores istintivamente – neanche avesse previsto il futuro – ha afferrato le maniglie della propria borsa, che si trovava appoggiata al sedile che dà sul corridoio.

 

Aveva intuito in qualche modo le intenzioni del ragazzo: dopo essere salito sul primo piano del vagone, dove si trovava la professionista, ha infatti tentato di rubarle borsa. La donna aveva però è riuscita a tenersela stretta, dandogli poi delle borsate e mettendolo in fuga. Il giovane è sceso a Spresiano, facendo perdere le proprie tracce.

 

Maria Dolores ha comunque subito un grosso spavento: “Ero sola, poteva mettermi le mani addosso – rivela -. Ho comunque avuto una pronta reazione, e non ho voluto allarmare le altre persone”. Non è la prima volta che la donna è vittima di una situazione come questa: molti anni fa infatti aveva allontanato a borsate un altro aggressore, anche se in quel caso era stata poi soccorsa da degli operai del cantiere.

 

“Potrebbero però fare qualche controllo in più sui treni”, continua Maria Dolores. Alla donna però non è mancato lo spirito per fare dell’ironia sull’accaduto: “Ho sventato lo scippo con una borsettata sul muso – ha scritto su Facebook -. Sembravo la nonnina di Gatto Silvestro, mi mancava l’ombrello”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×