20 ottobre 2021

Conegliano

Zaia inaugura le passerelle di un’area naturalistica e sui social piovono critiche

“Haters” gettano fango sulla cerimonia tenutasi a Bibano di Godega di Sant’Urbano, località d'origine di Zaia

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Luca Zaia

GODEGA DI SANT’URBANO – “Nemo propheta in patria” si suole dire quando qualcuno non ottiene apprezzamenti nel luogo notale: un’espressione quanto mai azzeccata dato che oggi sotto al post, nella pagina Facebook del presidente della regione Veneto, Luca Zaia, si leggono non poche critiche. Oggetto del disappunto l’inaugurazione delle nuove passerelle in legno realizzate all’interno dell’area naturalistica San Bartolomeo a Bibano di Godega di Sant’Urbano.

Già proprio la sua Godega di Sant’Urbano o meglio la frazione di Bibano da cui proviene Zaia. Non è dato sapere se i detrattori del web siano di questa zona ma il disappunto è palese. A suscitare contrarietà, diversi aspetti dell’iniziativa che per la verità pare del tutto inoffensiva, per non dire assolutamente lodevole.

“Signor governatore per le attività produttive abbiamo bisogno di strade adeguate non di passerelle. Siamo seri le do un consiglio faccia l'imprenditore così capirà – esordisce un primo internauta a cui si aggiunge chi afferma -. Belle le passerelle, ma con tutto sto legno quanto durano? E via altri 85000 € tanto pagano i contribuenti”. Non mancano commenti sarcastici, in questo caso con tanto di citazione “colta” (dalla saga Fantozzi del 1975): “Manca la Serbelloni Mazzanti vien dal mare, ci son cose più importanti da risolvere”.

Ma ecco un estratto del post di Zaia: “Il lavoro di ristrutturazione delle passerelle, realizzate nel 1999/2000 lungo il percorso ciclo-pedonale che si snoda tra le risorgive della fossa Zigana, ha comportato una spesa totale di circa 90.000 euro, di cui 50.000 finanziati grazie ad un contributo Regionale, 35.000 coperti dall’Amministrazione con fondi propri e 5.000 donati da un privato.

Verso la fine degli anni Novanta era stata anche ristrutturata l’adiacente Chiesetta di San Bartolomeo, grazie alla collaborazione con gli Alpini del Gruppo Bibano-Godega, che custodisce un pregiato affresco del 1400. Questo edificio, insieme alle passerelle e alle risorgive della Zigana, rendono l’area un sito di pregio storico, artistico, naturalistico, paesaggistico”.

All’apparenza nulla di biasimabile ma evidentemente il gusto per la critica che anima negli ultimi tempi molti fruitori di Internet non ha risparmiato nemmeno il “Governatore più amato d’Italia”, finito nel mirino degli haters.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

16/04/2021

Covid Veneto, Zaia: "Oggi 906 contagi"

Il bollettino della regione con i nuovi casi di Coronavirus: da ieri 23 morti, processati 35.700 tamponi con un indice di positività del 2,54%

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×