25/05/2022pioggia e schiarite

26/05/2022nubi sparse

27/05/2022velature sparse

25 maggio 2022

Castelfranco

I volontari di Protection4kids in Grecia per aiutare i profughi afghani

Sono 14 i volontari partiti lunedì da Castelfranco per portare il proprio aiuto e un bilico di generi di prima necessità ai profughi ammassati nei campi greci, lungo la rotta balcanica

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

I volontari di Protection4kids alla partenza di Castelfranco, salutati dal sindaco Stefano Marcon

CASTELFRANCO - Sono ancora vive nell’immaginario collettivo le terribili immagini che ad agosto le televisioni di tutto il mondo trasmettevano dall’Afghanistan, con la presa delle maggiori città da parte dei Talebani e le masse sempre più consistenti di afghani che cercavano la salvezza attraverso la fuga, soprattutto presso l’aeroporto di Kabul.

Tra gli occhi che osservavano con sgomento quelle scene strazianti, vi erano anche quelli di Annachiara Sarto e di tutti i volontari di Protection4kids, l’associazione diretta da Annachiara da anni impegnata quotidianamente a livello nazionale e internazionale a combattere le violenze di genere, oltre che di assistere i minori vittime di tratta di esseri umani e di pedopornografia.

«In poche settimane abbiamo assistito tutti alla presa di Kabul da parte dei Talebani» dichiara Annachiara, che ricorda: «Non appena abbiamo visto le immagini e i video che ci sono arrivati dai nostri contatti direttamente da Herat e da Kabul, noi di Protection4kids abbiamo pensato subito alle centinaia di richiedenti asilo afghani che abbiamo incontrato in questi anni durante le missioni umanitarie che abbiamo fatto nella rotta balcanica. Abbiamo pensato subito a Raizi, che è fuggito dall’Afghanistan con i suoi due bambini e sua moglie, incinta di tre mesi. Abbiamo pensato a lui, alla sua famiglia così come a tante altre persone afghane aiutate e conosciute».

Per offrire supporto alle migliaia di persone, soprattutto donne e minori, in fuga dalla violenza del fanatismo talebano, il 15 novembre il team di Protection4kids, formato da 14 ragazzi e ragazze volontari, è partito alla volta della Grecia, dove l’arrivo dei profughi afghani sta causando il collasso e il sovraffollamento dei campi di rifugiati già in condizioni estremamente critiche sul suolo greco.

Diretto ai campi profughi di Lavrio, Malakasa e Schisto, il gruppo, formato da professionisti di vari settori, contando al suo interno ad esempio un medico, un’interprete ed esperti in diritto e relazioni internazionali, offrirà il proprio supporto in diversi ambiti, dall’assistenza medica al sostegno psicologico, fino ad azioni semplici ma non scontate nel contesto di un campo profughi, come organizzare laboratori e workshop per bambini o realizzare la pizza per i rifugiati.

Inoltre, grazie al supporto di un bilico di 13 metri gratuitamente fornito da un’azienda vicentina, Protection4kids si occuperà di distribuire oltre 750 scatoloni, organizzati in 38 bancali, contenenti beni di prima necessità come cibo, vestiario, assorbenti, pannolini e altro materiale igienico, beni donati grazie alla generosità di moltissime persone.

La missione, che ha da poco raggiunto il primo campo di Lavrio, è documentata in diretta social attraverso i canali Facebook e Instragram dell’associazione. Nella foto di copertina, i volontari di Protection4kids alla partenza di Castelfranco, salutati dal sindaco Stefano Marcon.

 



foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×