05 aprile 2020

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, una raccolta firme per il restauro della fontana degli Arditi

A promuoverla è Renato Zanchettin, che oggi ha depositato i moduli in varie attività della zona

| Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin | commenti |

Vittorio Veneto, una raccolta firme per il restauro della fontana degli Arditi

VITTORIO VENETO - Continua la “passione” delle fontane vittoriesi, molte delle quali versano in condizioni a dir poco critiche. Oggi è ufficialmente partita la raccolta firme per chiedere al consiglio comunale che la fontana degli Arditi, in piazza Luigi Borro, venga al più presto restaurata.

 

Il promotore dell’iniziativa è Renato Zanchettin, portavoce dei commercianti e dei negozianti della zona, che da tempo lamentano il degrado in cui è abbandonato il manufatto.

 

 

“Continua a perdere acqua, è in condizioni pessime” denuncia Zanchettin, che oggi ha depositato in varie attività i moduli per la raccolta firme.

 

Ad inizio maggio era stato Michele Bastanzetti del Sac a richiamare l’attenzione sullo stato delle fontane cittadine: nel mirino erano finite le acque “verdi” della Fontana dei Frati, di quella del Cardinale e di quella della Consolata, piene di alghe, mucillagini galleggianti, rifiuti e fanghiglia.

 

 

Vittorio Veneto si appresta ad ospitare l’Adunata alpina del Triveneto, ma le fontane della città risultano impresentabili.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×