07/12/2021velature lievi

08/12/2021pioggia

09/12/2021pioggia e neve

07 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto: tutti d'accordo sul Centenario, ma è frizione sui costi

Approvata la presa d'atto del programma senza voti contrari. Qualche polemica sui tempi e sul logo

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

centenario grande guerra approvato programma

VITTORIO VENETO - I festeggiamenti per il Centenario della Grande Guerra iniziano a prendere forma. Ieri sera il consiglio comunale ha approvato la presa d’atto del programma degli eventi, senza voti contrari. In un clima di (quasi) perfetta collaborazione tra le parti politiche, è stato quindi mosso uno dei primi passi ufficiali per un appuntamento storico per la città.

 

Anche se non sono mancate le puntualizzazioni da parte delle minoranze, soprattutto sui costi e sui tempi di realizzazione. Il sindaco Roberto Tonon ha reso noto che il comune ha stanziato 200mila euro come punto di partenza per gli eventi e le manifestazioni più importanti: si tratta infatti di un programma ancora aperto, di un’ipotesi, che potrà essere completato con l’arrivo di eventuali altri fondi.

 

I 200mila euro rappresentano quindi l’unico stanziamento sicuro: poi ci potrebbero essere apporti dalla Regione o dallo Stato, oltre ovviamente a sponsorizzazioni private. Secondo quanto riportato dal consigliere e segretario nazionale della Lega Nord Gianantonio Da Re, ci sarebbe una voce da 90mila euro – per il Centenario - nel bilancio regionale in discussione in questi giorni.

 

Ci sono anche “ipotesi di richiesta per degli sponsor”, è stato chiarito durante la seduta, ma non si tratta al momento di nulla di certo. Proprio su questo punto sono arrivate le critiche dell’opposizione. “E’ preoccupante il fatto che andiamo in cerca di fondi a dicembre 2017” ha dichiarato il consigliere fuoriuscito dal Pd, Adriano Botteon, mentre il leghista Bruno Fasan ha specificato che “ormai siamo in ritardo per chiedere i fondi a Stato e Regione”.

 

Note sono invece alcune voci di spesa, come i 48mila euro stanziati per “Villaggio Globale International” di Maurizio Cecconi, il professionista a cui sono affidate la regia e la programmazione del Centenario. Hanno fatto discutere invece il costo (e l’estetica) del nuovo logo: 5mila euro dati allo studio Lanza di Venezia per l’immagine della colomba che vola oltre il filo spinato. Grazie all’emendamento proposto dal consigliere di Forza Italia Paolo Santantonio nel comitato organizzatore saranno inseriti anche un consigliere di maggioranza e uno di minoranza.

 

Passa il programma (e anche l’emendamento) con due soli astenuti: il consigliere di Partecipare Vittorio Matteo Saracino (“Siamo in ritardo, manca progettualità”) e lo stesso Botteon.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×