09/12/2022rovesci di pioggia

10/12/2022pioggia debole

11/12/2022pioggia debole

09 dicembre 2022

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, lo Sporting Club rinascerà: “Qui il tennis internazionale, ma anche la riabilitazione in piscina”

Parla Carlo Vivaldi, il nuovo proprietario della struttura

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Vittorio Veneto, lo Sporting Club rinascerà: “Qui il tennis internazionale, ma anche la riabilitazione in piscina”

VITTORIO VENETO - Lo Sporting Club di San Giacomo rinascerà. Carlo Vivaldi, il nuovo proprietario della struttura, sta pensando in grande: “Il nostro progetto è ambizioso, la volontà è quella di aprire il country club nella primavera del 2023. Ci proveremo”. Il centro manterrà alcune attività “storiche”, ma introdurrà anche tante novità. Come ha spiegato lo stesso Vivaldi, il centro offrirà “campi da tennis e padel, piscine, una palestra con attrezzi, una sala per lo yoga, un bar, un ristorante e una foresteria con più di 10 camere”.

 

Il nuovo club potrà quindi ospitare sportivi, turisti e manager. “Qui vicino c’è la zona industriale, in questa zona transitano circa 12mila persone al giorno”, ricorda il proprietario. Originario di Ormelle, Vivaldi ha vissuto per anni a Vittorio Veneto. Attualmente risiede a Milano, ma possiede una casa anche a Refrontolo. “È stato un caso – ammette il neo-imprenditore, parlando dell’acquisto del centro sportivo -. Ho saputo che era in procedura fallimentare, e così ho deciso di unire la mia passione per il tennis ad un’idea di business. Volevo restituire qualcosa alla comunità e al territorio. Sono molto contento di aver preso all’asta e sono galvanizzato dall’idea di poterlo sviluppare. Sarà un centro di aggregazione. Voglio che il club cresca, voglio dedicarci tanto tempo”.

Vivaldi si è aggiudicato lo Sporting Club una decina di giorni fa, con l’offerta minima di 554.400 euro. Il volto delle piscine potrebbe cambiare: “Il nostro obiettivo è quello di offrire anche un servizio di riabilitazione in acqua. Potremmo coprire le piscine esistenti o realizzare una terza vasca semicoperta”. Il centro potrebbe quindi ospitare anche fisioterapisti, chiropratici, nutrizionisti, mental coach e preparatori.

 

“Il campo centrale in passato ha ospitato campioni come Noah, Lendl, Panatta e Bertolucci. È un club storico, c’è la volontà di ospitare manifestazioni internazionali”. Si tratta, insomma, di un progetto di ampio respiro. Il club sarà aperto a tutti, ma offrirà anche delle offerte esclusive destinate ai soci.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×