02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021pioviggine

02 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, scoppia la polemica sulla "nuova" biblioteca

Il post pubblicato da Rinascita Civica/Partecipare Vittorio

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Vittorio Veneto, scoppia la polemica sulla

VITTORIO VENETO - “Nel corso dell’incontro del consiglio di quartiere di Ceneda il sindaco Miatto ha illustrato il suo piano B per la biblioteca civica di Vittorio Veneto. Il progetto prevedeva un accordo con la parrocchia del Duomo per farsi dare il patronato Costantini, o porzione di esso (non si è capito bene) per trasferire parte della biblioteca, in particolare la parte storica degli archivi”. E’ quanto si legge in un post pubblicato da Rinascita Civica/Partecipare Vittorio.

 

“E’ stata chiesta anche la cessione del campo di calcio, per trasformarlo in parcheggio, per togliere le auto dalla piazza. Non si è capito se il comune intendesse acquistare o affittare la porzione del patronato Costantini – sostiene ancora Rinascita Civica -. Non si è capito neanche se l’impegno del comune fosse quello di intervenire sulla struttura edilizia dell’edificio “al fine di renderlo più bello”. Per fortuna il piano B, che a noi sembra tanto strampalato quanto assurdo, è stato bocciato dalla parrocchia”.

 

“Resta quindi il piano A, che prevede la costruzione di una nuova sala convegni seminterrata sul lato sinistro dell’attuale biblioteca. Questo consentirebbe la trasformazione dell’attuale sala in spazio di lettura – conclude la civica -. Anche questa soluzione ci lascia molto (molto!) perplessi. Ma è mai possibile che con la Rotonda della villa a pochi passi dalla biblioteca e con tutto il resto dell’edificio in attesa di essere ristrutturato si possa pensare di acquistare o costruire nuove cubature?”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×