14 giugno 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, piscine in crisi a causa del Covid: "Vogliamo aiutare la Nottoli"

Il vice sindaco Gianluca Posocco: "Vogliamo dare un aiuto, dobbiamo solo capire come”

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

piscine nottoli nuoto

VITTORIO VENETO - Il comune vuole aiutare la Nottoli. Ieri la presidente Ambra Polesel infatti ha divulgato le cifre della crisi causata dal Covid e dalle aperture a singhiozzo: 400mila euro di mancati incassi in un anno. Ora l’amministrazione vuole dare una mano all’associazione che da tanti anni gestisce con passione e competenza la piscina di piazzale Aldo Moro.

 

“Ne ho parlato anche con il sindaco – rende noto il vice Gianluca Posocco -. Ora dobbiamo vedere come risolvere la cosa. La cifra l’abbiamo già pensata, dobbiamo capire come fare tecnicamente”.

 

La Nottoli è infatti un’associazione no profit, che vive grazie alle quote versate dagli iscritti e dai clienti della piscina. Il comune è comunque al lavoro per trovare una soluzione burocraticamente percorribile: “Vogliamo dare un aiuto, dobbiamo solo capire come”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×