26 febbraio 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto: "Forte odore di plastica bruciata, l'aria è irrespirabile"

Oggi c'è stato anche il sopralluogo dei tecnici comunali

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

aria vittorio veneto

VITTORIO VENETO - “C’è un forte odore di plastica bruciata, l’aria è irrespirabile”. La segnalazione viene ancora una volta da Ceneda, dove il problema sembra diventato cronico. Lo scorso gennaio era stata una lettrice a lanciare l’allarme, ma i cattivi odori si ripresentano ciclicamente. L’ultima segnalazione, in ordine di tempo, risale al 20 novembre scorso.

 

Oggi la situazione si è ripresentata: la donna parla di un “odore forte”, di “aria irrespirabile che provoca bruciore in gola”. Purtroppo l’odore non si “ferma” nella zona di Ceneda, visto che lo stesso fenomeno coinvolge anche la frazione di San Giacomo. “Speriamo che riescano a risolvere questo problema cronico”, dichiara la signora. Ed effettivamente, già oggi, qualcuno si è mosso per scoprire la provenienza degli odori.

 

Il sindaco Antonio Miatto ha riferito che l’ufficio ambiente del comune “era già stato allertato”, e che i tecnici comunali sono usciti in sopralluogo. “C’è qualche idea che riguarda una possibile lavorazione dolosa”, rende noto il primo cittadino, che ha parlato di una “presunzione” riguardante “un paio di posti” da cui potrebbe originarsi il fenomeno. Il problema è che, quando i tecnici sono arrivati, “non c’era già più niente”.

 

Manca quindi, dice il sindaco, “una controprova”. Un precedente era stato segnalato all’ufficio ambiente già nell’ottobre scorso, ma anche in quel caso non è stato possibile risalire all’origine dell’odore.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×