12/04/2024sereno

13/04/2024poco nuvoloso

14/04/2024sereno

12 aprile 2024

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, emergenza siccità: cantiere aperto per la nuova condotta

L’intervento, per un investimento di 175 mila euro, si è reso necessario con l’assottigliarsi delle sorgenti Bibanel, causato dalla prolungata siccità

|

|

piave servizi vittorio veneto

VITTORIO VENETO - Avviato il cantiere per risolvere il problema della mancanza di acqua potabile riguardante alcune utenze di via Costa Rive a Vittorio Veneto. L’intervento, per un investimento di 175 mila euro interamente finanziato dalla tariffa del Servizio Idrico Integrato, si è reso necessario con l’assottigliarsi delle sorgenti Bibanel, causato dalla prolungata siccità, e garantirà la continuità della fornitura idrica alle utenze interessate. Per far fronte all’emergenza, in particolare negli ultimi due anni, Piave Servizi aveva dovuto ricorrere ad alcuni interventi estemporanei, talvolta impiegando alcune autobotti per garantire il servizio alle utenze.

 

Al fine di risolvere definitivamente il problema, quindi, la società ha avviato i lavori per la posa di una nuova condotta idrica, una tubazione lunga circa 1.320 metri che prolungherà la condotta esistente in via Colors, a Fregona, fino a raggiungere via Costa Rive. Verranno rinnovati gli allacci alle utenze e installati gruppi di riduzione della pressione e collegamenti idraulici. L’intervento, inoltre, prevede la sostituzione della tubazione a valle delle sorgenti Bibanel, soggetta a frequenti rotture, scongiurando l’eventuale svuotamento dei serbatoi a monte. Anche se in maniera discontinua, le sorgenti continueranno ad approvvigionare le storiche vasche di accumulo sul posto, che rimarranno a disposizione dei Servizi Forestali per eventuali necessità nella prevenzione degli incendi boschivi e, se possibile, per una parziale riconversione agli utilizzi rurali della zona. Un intervento complesso, vista l'orografia dei luoghi, lungo una strada particolarmente stretta e piena di curve. La conclusione dei lavori – che rientrano fra quelli ritenuti prioritari per il superamento dell’emergenza siccità, comunicati al Dipartimento della Protezione Civile tramite il Consorzio Viveracqua, al quale appartiene la stessa Piave Servizi - è prevista in primavera.

 

“Piave Servizi si conferma una società in prima linea nel contrasto al cambiamento climatico e ai suoi effetti, e in particolare alla siccità – fa sapere il presidente Alessandro Bonet, in sopralluogo nei giorni scorsi con il sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto – Con l’intervento in via Costa Rive siamo riusciti a rispondere in tempi rapidi ad un problema di non facile risoluzione, mettendo in campo grande capacità di programmazione e concretezza. L’intervento che stiamo realizzando, in particolare, dimostra la nostra volontà di arrivare in maniera capillare sull’intero territorio servito, per garantire un servizio accessibile, sempre di qualità e affidabile”.

 

“Ringrazio Piave Servizi per questo prezioso intervento, che pone rimedio a un’importante criticità, aggravatasi particolarmente in questi ultimi anni di ridotta piovosità – commenta il sindaco Miatto a margine del sopralluogo - La complessa orografia della Pedemontana vittoriese comporta diverse difficoltà nella distribuzione dell’acqua potabile, pertanto è necessario continuare ad impegnare risorse sia per risolvere i problemi storici del nostro territorio, sia quelli comparsi più recentemente, a causa del prolungarsi del periodo siccitoso”.

 

 



 

 



Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×