02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021pioviggine

02 dicembre 2021

Vittorio Veneto

A Vittorio Veneto "c'è un elefante nella stanza del PAT"

I consiglieri comunali di Rinascita Civica / Partecipare Vittorio tornano sulla questione dell'area Borca

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

c'è un elefante nella stanza

VITTORIO VENETO - I consiglieri comunali di Rinascita Civica / Partecipare Vittorio tornano sulla questione dell'area Borca e lo fanno con un post nella loro pagina social, usando l'adagio anglosassone "Elephant in the room". Ma ecco la ragione di questa licenza linguistica e del perchè a loro dire possa far pensare all'area vittoriese che da settimane è al centro di un acceso dibattito politico in città.

"L'elefante nella stanza è un'espressione tipica della lingua inglese per indicare una verità che, per quanto ovvia e appariscente, viene ignorata o minimizzata - spiegano i consiglieri comunali -. L'espressione si riferisce cioè ad un problema molto noto ma di cui nessuno vuole discutere. L'idea di base è che un elefante dentro una stanza sarebbe impossibile da ignorare; quindi, se le persone all'interno della stanza fanno finta che questo non sia presente, la ragione è che così facendo sperano di evitare un problema più che palese. Chi è l’elefante nella stanza del PAT? E' uno studio professionale a cui è stato contestato il progetto eseguito per un privato, che prevedeva la costruzione in un'area non edificabile, la famosa area Borca.

Allo stesso studio è stato dato l'incarico di progettare il PAT per il comune di Vittorio Veneto. In questo modo i progettisti del “Piano di Assetto del Territorio” avranno la possibilità di “suggerire” di inserire nell'area verde, dove il loro cliente vorrebbe costruire delle villette a schiera, un indice di edificabilità. Inoltre lo stesso studio è incaricato di progettare un supermercato, e molto altro, nel centro della città. La legge, a fronte di un evidente conflitto di interessi, non consente questa commistione di incarichi (legge n. 1150 del 1942, aggiornata con la legge n. 765 del 1967 , art. 41 bis) ma sembra che l'amministrazione vittoriese intenda ignorare la norma che di seguito riportiamo.

Art 41-bis
1. I professionisti incaricati della redazione di un piano regolatore generale o di un programma di fabbricazione possono, fino alla approvazione del piano regolatore generale o del programma di fabbricazione, assumere nell’ambito del territorio del Comune interessato soltanto incarichi di progettazione di opere ed impianti pubblici. Se nel futuro PAT l'area Borca risulterà in parte edificabile come potrà il cittadino non pensare che, anziché agire nell'interesse della comunità, si siano privilegiati gli interessi di singoli cittadini".

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×