03/10/2022poco nuvoloso

04/10/2022nubi sparse

05/10/2022parz nuvoloso

03 ottobre 2022

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, aumentati i giorni di apertura del centro trasfusionale

Pontello (Avis): "I nostri sforzi e la nostra attenzione sono rivolti a un completo ripristino dell’attività dei due centri trasfusionali così com’era fino all’anno scorso"

|

|

Vittorio Veneto, aumentati i giorni di apertura del centro trasfusionale

VITTORIO VENETO - Nuovo assetto con ampliamento dei giorni di apertura per i centri trasfusionali di Montebelluna e Vittorio Veneto. «È stato fatto un primo passo in avanti a favore dei nostri donatori grazie all’implementazione del servizio e dei giorni di attività dei due centri trasfusionali dopo che negli ultimi mesi del 2021 questi avevano subito delle riduzioni a causa della carenza di personale sanitario». Così Stefano Pontello, presidente dell’Avis Provinciale di Treviso, commenta l’intesa raggiunta con l’Ulss 2 Marca Trevigiana a seguito di un incontro che ha riunito la presidenza dell’Avis Provinciale di Treviso, le rappresentanze delle Avis Comunali afferenti ai centri di Montebelluna e Vittorio Veneto, e la dottoressa Arianna Veronesi, direttrice dell’unità operativa complessa di Medicina Trasfusionale dell’Ulss 2.

 

Il nuovo assetto del Centro trasfusionale di Vittorio Veneto prevede la riapertura del servizio il mercoledì e il venerdì, nonché il quarto sabato del mese (fino a fine novembre 2021 il centro era aperto durante la settimana tutti i giorni dal lunedì al venerdì, il primo e il quarto sabato del mese). Dal mese di aprile verranno ripristinati gli orari antecedenti le chiusure.

 

“Fermo restando che apprezziamo gli sforzi fin qui fatti dall'azienda sanitaria per aumentare la risposta dei due centri trasfusionali alle esigenze dei nostri donatori, e pur capendo le difficoltà contingenti, legate ai due anni di emergenza pandemica e alla difficoltà di trovare personale sanitario, i nostri sforzi e la nostra attenzione sono rivolti a un completo ripristino dell’attività dei due centri trasfusionali così com’era fino all’anno scorso - prosegue Pontello -. Dobbiamo lavorare tutti insieme per favorire l’accesso al dono, specie nel weekend, dove oggi sono occupate tutte le sedute disponibili fino a fine aprile. Invece, per le donazioni infrasettimanali, non vi è allungamento dei tempi. Inoltre, alla luce di un possibile aumento della domanda di sangue legata alla ripresa dell’attività ospedaliera ordinaria, dobbiamo più che mai unire le forze e fare ciascuno la propria parte affinché vengano facilitate il più possibile le occasioni di donazione”. OT

 



Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×