30 ottobre 2020

Vittorio Veneto

Vittorio, il dottor Agresta è il nuovo primario della chirurgia

Il medico 57enne aveva già prestato servizio nell’ospedale di Costa dal 1990 al 2011

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Agresta

VITTORIO VENETO – Dal primo di ottobre il dottor Ferdinando Agresta sarà il primario del reparto di chirurgia generale dell’ospedale di Vittorio Veneto in cui aveva già prestato servizio per 21 anni. Un ritorno “a casa”, tra l’altro risiede a Fregona, dopo una parentesi di nove anni alla guida della chirurgia generale dell’ospedale di Adria, nel rodigino.

 

Premiato nel 2002 dal Presidente della Repubblica come miglior giovane chirurgo, specializzato in chirurgia generale e toracica, e con diplomi di perfezionamento in chirurgia vascolare, epatica, tiroidea e paratiroidea, endoscopica e laparoscopica, il dottor Agresta, 57 anni, succede al dottor Natalino Bedin che ha guidato la chirurgia vittoriese fino al 2017. E dopo tre anni, il reparto vittoriese torna così ad avere un suo primario.

 

«Al dottor Agresta, validissimo professionista che rientra all’ospedale di Vittorio Veneto, esprimo le mie più sentite congratulazioni per il nuovo incarico – sottolinea il direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi -. Unisco al mio augurio di buon lavoro rivolto al nuovo primario un ringraziamento all’équipe di chirurgia e al dottor Bonea che ha retto il reparto dopo il pensionamento del dottor Bedin».

 

Il dottor Agresta è il presidente della Società Italiana di Chirurgia Endoscopica/Laparoscopica e Nuove Tecnologie; nel 2004 e nel 2006 ha prestato servizio, in qualità di primo chirurgo, nell’ospedale da campo dell’Esercito Italiano a Nassyria.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×