03 aprile 2020

Vittorio Veneto

La vitalità della Forcellini

I prossimi appuntamenti a Vittorio Veneto

| Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

immagine dell'autore

| Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

VITTORIO VENETO - Da tempo opera a Vittorio Veneto l'Associazione di cultura classica "Egidio Forcellini", che ha programmato in questo periodo tre eventi di grande spessore culturale. Abbiamo chiesto al suo Presidente, il prof. Nello Della Giustina (in foto) di parlarcene. Questo il suo contributo, per il quale lo ringraziamo.

Sin dalla sua istituzione nel 2010 la Delegazione di Cultura Classica intitolata a Egidio Forcellini, autore del Lexicon totius Latinitatis, opera alla quale lavorò anche durante il suo incarico (1724 – 1731) come Rettore e Preside del Seminario diocesano di Ceneda, ha voluto inserirsi nel contesto culturale del vittoriese con iniziative che potessero suscitare interesse per l’area degli studi classici.

Abbiamo sempre operato nella consapevolezza che la supponenza elitaria condurrà inevitabilmente alla morte della Classicità; siamo s’altra parte convinti che attraverso una scelta oculata dei temi e mediante un uso adeguato della comunicazione la voce che proviene dal monto antico, per quanto flebile, possa trovare ascolto e contribuire a mettere a fuoco meglio l’attualità. Ci rivolgiamo in particolare al mondo studentesco e giovanile, senza però trascurare altre fasce di fruitori che, pur trovando interesse per l’antico, non trova modo di esprimersi.

Da qui la scelta di scegliere temi trasversali trattati da studiosi, in genere provenienti dal mondo universitario, con competenze specifiche; nelle precedenti tre edizioni abbiamo focalizzato la nostra attenzione sui seguenti argomenti: Patrie e identità più grandi nel 2011, Parola, verità e potere nel 2012, La follia nel 2013 e quest’anno Il riso.

Il progetto, impegnativo, non potrebbero trovare attuazione senza l’aiuto e la collaborazione di altre realtà, vale a dire il Liceo M.Flaminio di Vittorio Veneto, il Dipartimento di studi umanistici dell’Università Ca’ Foscari, l’Assessorato alla Cultura di Vittorio Veneto, la Biblioteca comunale.

In autunno, ormai da tre anni, in collaborazione con la biblioteca organizziamo momenti di lettura, Letture discrete, al Ridotto del teatro Da Ponte a Serravalle, di testi o classici o che comunque al modo classico si ispirano, con buon successo di pubblico. Abbiamo in programma di collocare in futuro tali eventi in edifici storici della Città.

Alcune parole sull’iniziativa di quest’anno: Il riso. Divagazioni filosofico letterarie tra libertà e dissacrazione. Il riso è presente solo in situazioni di democrazia e di libertà di parola, la parrhesìa dell’Atene antica, in quanto diversamente la parola della satira non troverebbe spazio e modo di esprimersi. Il punto di osservazione dell’autore comico è necessariamente diverso dal comune modo di guardare le cose e quindi in sé rivoluzionario, perché scardina quel sistema di assuefazione afasica che impedisce di vedere la realtà.

Il relatore di venerdì 7 febbraio, il prof.Alberto Camerotto, dell’Università di Ca’ Foscari, è un esperto della comunicazione satirica nel mondo antico e lavora da anni sul tema: ricordiamo solo i titoli di alcuni suoi lavori Le metamorfosi della parola 1998, Diafonie. Esercizi sul comico , Atti del Seminario di Studi, Venezia 25 maggio 2006, e il recentissimo Gli occhi e la lingua della satira. Studi sull’eroe satirico in Luciano di Samosata Milano 2014.

Nel precedente incontro il prof. Saverio Bellomo, sempre di Ca’ Foscari, ha parlato del riso in Dante attraverso una presentazione panoramica di testi comici, che offrono un esempio delle mille sfaccettature che il riso assume nel poeta fiorentino.

Nell’ultimo incontro il prof. Guido Baldassarri dell’Università di Padova relazionerà sul riso nelle Operette morali di G.Leopardi evidenziando il rapporto fecondo fra il poeta di Recanati e la tradizione satirica antica, in particolar modo con Luciano di Samosata.

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

11/01/2014

Addio ad Arnoldo Foà

Attore, regista, doppiatore e scrittore e grande interprete del '900. Aveva 97 anni

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×