In visita alla Fattoria Didattica “Vaka Mora”

Un’azienda agricola di famiglia si trasforma per insegnare il ciclo della vita e dell’alimentazione

| Omar Lapecia Bis |

immagine dell'autore

Omar Lapecia Bis | commenti |

Visitare una Fattoria Didattica è un buon modo per passare una bella giornata con la propria famiglia in maniera educativa, ludica e, lasciatemelo dire… decisamente gustosa! Le Fattorie Didattiche sono aziende agricole che si sono attrezzate, dopo aver partecipato e superato un percorso formativo ufficiale organizzato sotto l’egida del Ministero Italiano per le Politiche Agricole, per cui esiste un Albo Ufficiale che ne certifica qualità e specificità, per abbinare alla produzione agricola spazi dedicati al gioco e alla didattica.

A Treviso e in Veneto, terre di spiccata e orgogliosa tradizione rurale, può apparire strano che serva andare in una Fattoria Didattica per far vedere ai propri figli galline, uova e vitellini eppure dovete credermi quando vi dico, riportando esperienze dirette di questi agricoltori che hanno imparato a essere anche dei “maestri”, che il caso di quel bambino che ha risposto “dal frigorifero” alla domanda “da dove viene il latte?” non è una leggenda metropolitana ma il pericoloso segnale di una perdita d’identità delle nuove generazioni.

Ed eccoci così in quel di Sala d’Istrana alla Fattoria Didattica Vaka Mora accolti da Fioravante Fighera con i figli Ivano e Andrea, maestri casari. Il bello di queste aziende è che tutto veramente riporta a un genuino clima familiare dove tutti, genitori, figli e… mogli (guai se ci dimentichiamo di Prisca, Francesca e Silvia) sono impegnati da mattina a sera nella conduzione di ogni lavoro dal più umile e faticoso al più gratificante rapporto con il pubblico di appassionati e gourmet. Il nome dell’azienda è un divertente gioco di contaminazione fra passato e presente: Vaka è la vacca, la mucca, e Mora è un aggettivo reso obbligatorio perché da sempre i componenti della famiglia Fighera sono chiamati “I Mori” e chissà quali arcaici riferimenti la tradizione popolare porta con sé. Oggi l’Azienda Agricola, Fattoria Didattica, Vaka Mora consta di un allevamento di ben 120 bovini e, nel periodo invernale di 30 suini.

 

Dalla produzione del latte nascono gelati, creme di latte, panne cotte, yogurt e una vasta produzione di formaggi freschi e stagionati a latte crudo ma la cosa più bella è che, durante la visita, si può realmente provare l’esperienza di diventare, per un giorno, un vero Casaro, seguendo tutte le fasi dalla mungitura fino alla preparazione dello Schiz, quel particolare formaggio che poi si cuoce sulla piastra ed è meraviglioso abbinato, ad esempio, con polentina gialla morbida e funghi.

Seguendo gli insegnamenti di Carlo Petrini e provando a dare un senso al suo concetto di Alleanza tra Produttori e Cuochi ho portato i miei allievi del Corso di Cucina dell'Ist. Alb. "A.Beltrame" di Vittorio V.to e… cosa vi devo dire? Ci siamo divertiti tutti come dei bambini!

Vaka Mora è una Fattoria Didattica ”Campagna Amica di Coldiretti”, fatta apposta per voi, la vostra famiglia, i vostri figli. Andateci e portate nelle vostre vite un po’ di quel mondo.

Omar Lapecia Bis

Le foto sono state scatteta durante la visita didattica degli allievi dell'Ist. Alb. "A.Beltrame" di Vittorio V.to

 



foto dell'autore

Omar Lapecia Bis
Docente di Enogastronomia, Sommelier, Chef Mentor, Food Blogger,Food Stylist, Corporate Chef Esperto per tutti i prodotti food inerenti la ristorazione . In special modo nella crezione di nuovi format ristorativi .Sviluppo menù ,esperto nel food purchase per le sue specifiche e sviluppo di ricette.Supervisiona e organizza gli staff di ristorante "Amo i prodotti che ti raccontano storie di uomini e di culture.Trasformarli rispettandone la natura é il mio compito.Adoro utilizzare tecniche innovative per esaltarne la percezione sensoriale. Portare chi degusta il piatto a provare sensazioni e emozioni Questo è lo spirito della mia cucina." Una cucina MODernista

SEGUIMI SU:

 

Agenda

Dello stesso argomento

In collaborazione con:

Con il supporto di:

Scrivi a Treviso a Tavola:

Scrivi alla Redazione Segnala un Evento

Grazie per averci inviato la tua notizia

×