12 maggio 2021

Lavoro

Vino: arriva la prima magnum di Biondi-Santi con il Brunello di Montalcino 2015.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Roma, 13 apr. (Labitalia) - Il 2021 è l’anno del Brunello di Montalcino 2015 per la storica azienda Biondi-Santi, che per la prima volta nella sua lunga storia si presenta sul mercato anche con il formato Magnum da 1,5 litri in aggiunta al tradizionale da 750.

“Credo che questo sia un momento importante per Biondi-Santi, una pietra miliare nella nostra storia. È un fatto che i grandi formati abbiano un'influenza positiva sul potenziale di invecchiamento del vino. Biondi-Santi si è già mostrato al mondo per la straordinaria longevità del nostro Brunello. L'introduzione delle bottiglie magnum è per me una scelta logica per il nostro vino e per questo abbiamo realizzato alcune bottiglie, in numero limitato, certi che saranno ben accolte da collezionisti e wine-lover, proprio a partire dal Brunello di Montalcino 2015. Oggi, a meno di un mese dall’uscita sul mercato, è già una vera rarità da trovare", commenta Giampiero Bertolini, amministratore delegato.

Prodotto da una selezione di Sangiovese Grosso, la fermentazione avviene in tini di cemento con l’uso di lieviti autoctoni a cui segue un invecchiamento di 36 mesi in botti di rovere di Slavonia. L’affinamento in bottiglia è lungo e fondamentale per il pieno raggiungimento dell’espressione Biondi-Santi. Il rilascio del Brunello di Montalcino di Biondi-Santi avviene, infatti, con un anno di affinamento in più rispetto ai cinque previsti dal Disciplinare.

 



AdnKronos

Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×