27/11/2021parz nuvoloso

28/11/2021nubi sparse e rovesci

29/11/2021sereno

27 novembre 2021

Treviso

Villorba, niente seggi elettorali fuori dagli istituti scolastici

Barbisan e Girasole: "Questa volta c'erano i fondi ministeriali per adeguare le sedi alternative"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

seggio elettorale

VILLORBA - Niente seggi elettorali fuori dagli istituti scolastici. Così sarà a Villorba per le prossime elezioni amministrative che si svolgeranno in autunno.

Per il vicesindaco di Villorba, Giacinto Bonan, non è possibile trovare sedi alternative. L’amministrazione un anno fa aveva provato a valutare sedi diverse dalla scuole per le elezioni regionali, in particolare gli spogliatoi delle palestre, per non sospendere le lezioni ma non erano adatti. A sollevare il problema nei giorni scorsi e avanzare la richiesta di valutare altre sedi per i seggi elettorali, così da non dover chiudere le scuole, erano state la candidata sindaco Camilla Girasole di Villorba Lab e Silvia Barbisan, referente della lista Villorba in Aziona.

“So bene che nell’agosto 2020 c’era già stata una risposta negativa in merito allo spostamento delle sedi elettorali dalle nostre scuole alle nostre palestre. Ma proprio in quell’occasione erano state raccolte anche le motivazioni precise di tale risposta, e quindi avevamo a disposizione tutti i miglioramenti da attuare per rendere idonee quelle sedi”, dichiara Barbisan.

“La grande differenza rispetto al 2020 è che questa volta il Ministero dell’Interno ha messo a disposizione dei Comuni Italiani 2 milioni di euro proprio per questi adeguamenti. Il termine per individuare le sedi alternative agli edifici scolastici, infatti, scadeva oggi 15 luglio, ma la giunta non ha preso alcuna decisione. Ne pagheranno le conseguenze scolari e studenti villorbesi”.

“Sono felice che l'amministrazione di Villorba un anno fa abbia provato a considerare un'opzione alternativa ai seggi nelle scuole, in occasione delle elezioni regionali, peccato però che si sia fermata al primo ostacolo”, sottolinea Girasole. “Oggi ci sono stanziamenti nazionali che permettono di adeguare i siti alternativi disponibili. Bisogna però battersi e pretendere che le altre istituzioni competenti seguano questa volontà amministrativa”.

 

Leggi anche:

Villorba, "Trasferiamo i seggi elettorali fuori dalle scuole per non chiuderle ancora"

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×