03/02/2023velature sparse

04/02/2023poco nuvoloso

05/02/2023molto nuvoloso

03 febbraio 2023

Treviso

Vigili del fuoco di Treviso: 18 interventi di soccorso al giorno nel 2022

Ben 1.479 incendi, l'86% in più del 2021. In aumento anche gli incidenti stradali a quota 950

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

vigili del fuoco, comandante vv Giuseppe Costa

TREVISO - Incendi e incidenti hanno tenuto impegnati durante tutto il 2022 i vigili del fuoco della Marca, per un totale di 6.410 interventi, ben 18 al giorno. I dati dell’attività svolta nel corso dell’anno sono stati presentati oggi, 2 dicembre, dal comandante provinciale dei vigili del fuoco Giuseppe Costa, in occasione di Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco che sarà sembrata domenica 4 dicembre. La siccità che ha caratterizzato questo 2022, con temperature roventi e scarse piogge, ha tenuto impegnati i pompieri con 1.479 incendi, l’86% in più del 2021, tra cui 327 incendi di vegetazione e sterpaglie.

Alto, putroppo, anche il numero di interventi per incidenti stradali: 949 fino ad oggi, con un aumento del 7% rispetto all’anno precedente. “Gli incidenti stradali che ci hanno toccato di più sono stati sicuramente quelli che hanno coinvolto i giovanissimi, come l’incidente di Godega di Sant’Urbano, lo scorso agosto, dove hanno perso la vita 4 ragazzi tra i 18 e i 19 anni e la tragedia di Pieve del Grappa, in cui una 23 enne è stata travolta da un’auto. In questi casi difficili - spiega il comandante Costa - i vigili del fuoco sono aiutati anche da percorsi con psicologi per elaborare quanto vissuto”. In tanti altri casi l’intervento tempestivo dei vigili del fuoco è fondamentale: “Il nostro obiettivo è quello di salvare vite. Quando ci riusciamo è una soddisfazione immensa”, ha detto Costa ricordando anche i 34 interventi per la ricerca di persone scomparse.

L’intero organico provinciale (caserma di Treviso, distaccamenti di Conegliano, Castelfranco, Montebelluna, Vittorio Veneto, Motta di Licenza e aeroporto) conta 328 unità, di cui 311 operativi e 17 amministrativi e 51 volontari, con una carenza di personale qualificato. “Rispetto la pianta organica mancano 26 tra capisquadra e capireparto - fa il punto Costa - e nel 2023 la situazione non migliorerà nel 2023 con una parte del personale che andrà in pensione”.

Il comandante ha fatto il punto anche sui prossimi obiettivi tra cui il nuovo polo didattico presso la sede di via Santa Barbara: “Per quanto riguarda il polo didattico, appena arrivato a Treviso ( a luglio scorso ndr), mi sono attivato nell'immediatezza a fare una procedura di gara per uno studio di fattibilità che è fondamentale. E' da li che scaturisce l'importo che è necessario per la realizzazione di quest'opera. Dopodiche sono riuscito a chiudere una convenzione con la provincia di Treviso che ci fa da supporto sia nella fase iniziale, per affidare la progettazione del polo didattico, sia nella fase di affidamento dei lavori e realizzazione dell’opera".

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×