24 luglio 2021

Treviso

Viavai sospetto all'ex parco commerciale, arrestano tre pusher con duemila euro e un taser

I militari sono entrati in azione mercoledì sera all'ex parco commerciale di Villorba

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

il materiale sequestrato

VILLORBA - Sott’occhio da giorni, ieri sera arrestati tre pusher nell’ex parco commerciale Panorama.

I Carabinieri della compagnia di Treviso nell'ambito di un'attività di monitoraggio di aree in stato di abbandono, hanno arrestato ieri sera due uomini e una donna di nazionalità albanese in flagranza di reato. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi.

I militari della sezione operativa della compagnia del Capoluogo, in particolare, da diverso tempo avevano notato un via vai sospetto di individui nei pressi dell'ex parco commerciale Panorama di Villorba che lasciava presumere una possibile attività di spaccio di stupefacenti in corso.

Ieri sera i Carabinieri sono quindi passati all'azione, bloccando e arrestando con il supporto dei colleghi della radiomobile, T.A., 42 anni, J.F. 26 anni e la connazionale C.D. 24 anni.

Nella circostanza, gli ultimi due bloccati a bordo di un'autovettura in direzione autostrada, sono stati trovati in possesso di 2.000 euro in contanti, verosimile provento dell'attività di spaccio.

Poi presso l'abitazione del 42enne T.A. sono stati rinvenuti e sequestrati complessivamente 460 grammi di marijuana, vario materiale per il confezionamento e la pesatura delle dosi di droga nonché un dissuasore elettrico tipo “taser”.

Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati portati in camera di sicurezza a disposizione dell'autorità giudiziaria. Poi i due giovani sono stati rimessi in libertà; mentre il pusher classe 1942 è finito ai domiciliari

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×