28 novembre 2020

Veronese, dalla National Gallery a casa sua

- Tags: Veronese, mostre, veneto, Arte, National Gallery

Anuska Pol | commenti | (2)

Qualche mese fa avevo dedicato un post alla straordinaria mostra del Veronese alla National Gallery di Londra: http://tomandmum.blogspot.it/2014_04_01_archive.html, intitolandolo “Orgoglio italiano, anzi veneto” e ora sono felice di dirvi che, per puro caso, sono stata accontentata (so che non è merito mio!).

Ho avuto il piacere infatti, invitata da Tiziana Benincà collaboratrice del Consorzio di promozione turistica Marca Treviso e blogger di Veneto Smile, di partecipare alla conferenza stampa all’Istituto Italiano di Cultura di Londra lo scorso 13 giugno e scoprire che, finalmente, anche la nostra regione potrà vantare una serie di mostre su Paolo Caliari detto Il Veronese di altissimo livello che non avranno nulla a che invidiare all’esposizione della prestigiosa galleria londinese anzi avranno l’onore di ospitare alcuni pezzi imperdibili che arriveranno proprio dalla mostra appena conclusa.

Sabato 5 luglio ci sarà l’inaugurazione ufficiale delle mostre di Verona, “Paolo Veronese. L’illusione della realtà” e di Vicenza, “Quattro Veronese venuti da lontano. Le Allegorie ritrovate”.

Il grande artista del Rinascimento, attivo soprattutto nella Repubblica di Venezia, che lavorò anche a contatto con Tiziano e Tintoretto, viene dunque celebrato dalla propria città natale e insieme da tutto il Veneto, terra che ha avuto la fortuna di essere luogo privilegiato dei suoi lavori, patria e ispirazione al contempo.

Le due esposizioni principali che rimarranno aperte fino al 5 ottobre verranno infatti integrate da altre 3 mostre a Padova, Castelfranco Veneto e Bassano del Grappa, che partiranno il prossimo settembre e proseguiranno fino a gennaio 2015, e da un itinerario che comprende ville, chiese e palazzi che ci porterà alla scoperta del nostro patrimonio diffuso.

L’occasione è veramente preziosa e chi abita in Veneto, in Italia, non può lasciarsela sfuggire; credo profondamente che ripartire dalle nostre ricchezze storiche, artistiche, paesaggistiche, diventare più consapevoli di cosa ci circonda, ritornare ad educare e ad essere educati alla bellezza e cercare di rendere più sensibili soprattutto i giovani sull’importanza del bene comune e dell’eredità che ci hanno lasciato i grandi del passato sia un punto di partenza indispensabile per tornare ad essere un grande paese.

Sull’ottimo sito www.scopriveronese.it trovate in dettaglio tutte le iniziative e il sito www.marcatreviso.it è il riferimento per le prenotazioni alberghiere per chi arriva da più lontano. Chi visita una mostra entra con biglietto ridotto alle altre.

 



Commenta questo articolo


Pensi Anuska, che qui in Veneto c'è chi ha trasformato in spot politico-programmatico la seguente sua battuta:
"Co 'a cultura no se màgna"

Oh my God !

segnala commento inopportuno

I don't believe it. Oh my gosh!

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×