28 ottobre 2021

Cronaca

Covid, Zaia: "Veneto zona arancione da martedì o mercoledì"

Sono 1.567 i contagi da coronavirus in Veneto e sono stati registrati 29 morti

|

|

Luca Zaia

VENETO - "Veneto zona arancione" dopo Pasqua, con regole e misure meno stringenti rispetto a quelle attuali. Lo annuncia oggi il presidente della regione Luca Zaia, precisando che il passaggio dalla zona rossa alla fascia intermedia di rischio avverrà "martedì o mercoledì".

 

"Il contenimento è avvenuto, saremo zona arancione. Posso annunciarlo, ne ho parlato col ministro Speranza e spero non ci siano sorprese. Adesso il ministro farà una verifica se potremo partire da martedì o mercoledì, il dettaglio lo definirei dopo. Se possibile anticipare di un giorno, anche nell'ottica dell'apertura delle scuole e di tutte le attività che stiamo facendo", spiega Zaia nel consueto punto stampa.

 

"Il giorno dopo Pasquetta si potrebbero aprire gli asili nido, stiamo capendo se riusciamo, in accordo con il ministero della Salute, a valutare l'apertura un giorno prima. Quindi si passa all'arancione e questo trasferisce la responsabilità: si va da misure collettive con restrizioni altissime a responsabilità sempre più individuali, più si attenua il colore più la responsabilità torna in pancia a ognuno di noi", sottolinea Zaia.


Sono 1.567 i contagi da coronavirus in Veneto oggi, 2 aprile, secondo il bollettino della regione. Nelle ultime 24 ore, secondo la tabella, sono stati registrati 29 morti. Da ieri sono stati eseguiti 39.925 tamponi, l'incidenza è al 3,92%. I ricoverati totali sono 2.230, con un calo di 12 unità. Le persone in terapia intensiva per covid sono 299, in area critica invece 1.931 pazienti.

 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×