16/01/2022sereno

17/01/2022sereno

18/01/2022sereno

16 gennaio 2022

Castelfranco

Il Veneto visto con gli occhi dei bambini

La mostra dei disegni itineranti di Maria Pia Morelli

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Maria Pia Morelli

SAN ZENONE DEGLI EZZELINI - Maria Pia Morelli, imprenditrice e scrittrice, con il linguaggio leggero dei libri per bambini e la spensieratezza delle immagini ad acquerello, è riuscita a raccontare e portare in giro per l'Italia, la terra che l'ha accolta, il Veneto.



Di origini romagnole, di Alfonsine, paese noto a Vincenzo Monti, ma bassanese d'adozione, Morelli è imprenditrice, (ha fondato con l'ex marito l'azienda di piastrelle Decoratori Bassanesi, con sede a Borso del Grappa) e scrittrice: i libri di Agata Allegra e Mucci, hanno incontrato, nel tempo, alcuni personaggi storici, come Benvenuto da Cartura, fondatore di Cittadella nel 1220 o il Tiepolo, passando per la città di Vicenza, patrimonio dell'Unesco dal 1994 e lo sci alpino di Cortina.



Le immagini dei libri sono diventati una mostra itinerante partita da Bassano del Grappa, lo scorso settembre, che per due anni, con 70 tavole, attraverserà il Veneto e l'Italia, ospitata in alcuni luoghi di eccellenza, come il Castello Carlo V di Lecce o il Museo dell'Occhiale a Pieve di Cadore.





Una trentina di tavole, sintesi dei 9 libri pubblicati dall'autrice (l'utimo esce proprio in questi giorni) sono attualmente in mostra presso la Scuderia di Villa Albrizzi di San Zenone degli Ezzelini. "Con leggerezza, si possono affrontare anche temi importanti, come l'importanza delle istituzioni, il rispetto, la memoria, l'appartenenza e i valori comuni" ricorda Maria Pia Morelli "I bambini sono piccoli ambasciatori di cultura e il Veneto è una terra ricca di tradizioni e una regione conosciuta e apprezzata in tutto il mondo." 



"In questo periodo storico in cui il digitale si è rivelato uno strumento prezioso, è particolarmente importante mantenere vivo  il confronto tra i testi e l'immagine, il gioco e il videogioco, la lettera e il pixel, per non lasciare che i bambini si sentano soli. "  La mostra, posizionata nel nuovo spazio delle scuderie di Villa Albrizzi, è visitabile fino al 30 maggio.


 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

28/12/2021

Ma come si permette di giudicare?

Tiratina d’orecchie alla sottoscritta per un giudizio banalotto-superficiale dato alla mostra allestita al Biscione. Le buone argomentazioni della curatrice (che meritano eco)

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×