04 agosto 2020

Vittorio Veneto

"Vendete le quote Asco per bonificare l'ex Carnielli"

Il Movimento 5 Stelle di Vittorio Veneto propone una soluzione per il buco nero della città

|

|

ex carnielli vendita quote asco

VITTORIO VENETO - Ci sono due soluzioni per il sito inquinato dell’ex Carnielli di Vittorio Veneto. A proporle il Movimento 5 Stelle, che da tempo sta monitorando la situazione del buco nero della città. “Si potrebbe utilizzare il milione di euro nelle casse della controllata comunale Vittorio Veneto Servizi” è la prima idea lanciata dai grillini.

 

La seconda riguarda invece una soluzione già adottata da altri comuni, che nel recente passato ha scatenato grandi polemiche sul territorio, in particolare a Santa Lucia di Piave e Pieve di Soligo, Cison di Valmarino e Follina. “Si potrebbero vendere le quote della società Asco Holding, di cui Vittorio detiene lo 0,49%. Il valore attuale da quotazioni supera il milione di euro”.

 

E circa un milione di euro è la cifra richiesta per bonificare e restituire alla cittadinanza la struttura dell’ex stabilimento Carnielli. “Non comprendiamo perché con dei problemi così gravi per la città e la cittadinanza, e le note difficoltà di bilancio, un’amministrazione pubblica non ricorra a questo tipo di soluzioni per delle risorse necessarie” concludono i grillini.

 



Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×