21 ottobre 2020

Vittorio Veneto

"Veleni vietati ma ancora utilizzati nei vigneti e nei cortili"

La denuncia del comitato Rive Sane, che chiede la creazione di un numero di telefono per le segnalazioni

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

COLLE UMBERTO - I veleni vengono vietati, ma nonostante questo il loro utilizzo non si ferma. La denuncia questa volta arriva dal comitato ambientalista “Rive Sane”, che ha diffuso le foto che immortalano le trasgressioni del divieto, oltre ai messaggi arrivati da parte di cittadini preoccupati. Nel caso specifico, a Colle Umberto è stato vietato l’utilizzo del diserbo chimico su tutto il territorio comunale, ma nonostante questo le “strisce gialle” continuano a comparire sotto i filari nei vigneti.

 

“Nonostante il divieto, abbiamo continuato a vedere le famigerate fasce gialle da diserbo chimico: qualcuno sta verificando quale prodotto sia stato utilizzato? - dichiarano quelli di Rive Sane - Perché l’unico permesso è quello ammesso in agricoltura biologica”. Il comitato chiede ora al sindaco Edoardo Scarpis l’istituzione di un numero di telefono da chiamare o contattare per segnalare le infrazioni al regolamento di polizia rurale, magari con tanto di foto.

 

“Anche nei cortili e nei giardini si vede chiaramente l’uso di diserbante – riportano ancora quelli di Rive Sane – Bisogna dire ai collumbertesi che – se anche il consorzio lo vende – il diserbante chimico nel loro cortile non lo possono usare. E sanzionare chi trasgredisce. Il sindaco teme forse di risultare sgradito e di perdere voti? Non ci sembra, vista la fermezza con la quale in passato ha affrontato la questione dei rifiuti abbandonati”.

 

Questi invece alcuni dei messaggi arrivati al comitato: “Ieri sera verso le 20 il trattore della ditta che sta piantando viti, davanti casa mia, ha spruzzato una roba bianca. Quando ho acceso la luce e guardato, è scappato, per poi ritornare a far baccano alle 21. E’ tutto regolare? Mi dava fastidio l’odore, alla gola e agli occhi."

 

“L’ho visto pure io, era diserbante. Non sapevo come fare. Sarebbe stato da chiamare subito il vigile. Ma sarebbe venuto? Avrebbe controllato cosa spruzzava? Io non capisco, erba non ce n’è”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×