25 settembre 2020

Castelfranco

Vandali deturpano uno dei "Cavalli trilitici" di Castelfranco

Sono comparse scritte vandaliche su una delle sculture di Costantino Morosin poste lungo la strada SR53

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Vandali deturpano uno dei

CASTELFRANCO - Un altro grave atto vandalico si è registrato in città. Ieri sono comparse delle scritte, realizzate con la bomboletta spray, su una delle tre sculture che compongono il trittico de “I cavalli trilitici”, l’opera realizzata dall’artista Costantino Morosin che da più di vent’anni abbellisce il lato nord del complesso dei Grandi Servizi Territoriali, che ospita il centro commerciale “I giardini del sole”. Le tre sculture sono ben visibili dalla strada regionale 53 e sono uno dei primi 'biglietti da visita' della città.

Il danno di questo atto è ancora più grave in quanto solo l’anno scorso, in occasione del ventennale della posa delle statue, era stato portato a termine l’intervento di pulizia e rinnovamento di questi enormi blocchi granitici, operato dall’azienda Fila Industria Chimica Spa e promosso dal Lions Club di Castelfranco Veneto, con l’allora presidente Simonetta Benetollo.

Come visibile dalla foto in calce, la pulizia aveva eliminato le incrostazioni di origine biologica (licheni e alghe) e di particellato atmosferico, rimuovendo inoltre scritte e graffiti che tuttavia, a causa dell’inesistente senso civico e dell’assoluta mancanza di rispetto per l’arte di alcune persone, sono tornate a deturpare quelli che ormai sono i “guardiani” dell’accesso orientale di Castelfranco e che con i loro 5 metri di granitica altezza, evocando i dolmen preistorici, simboleggiano lo sguardo rivolto al futuro.
 

 



foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×