28 ottobre 2021

Treviso

Vaccini, taglio nelle forniture, a luglio la campagna rallenta anche nella Marca

Si passerà da 50mila a 35mila dosi a settimana, garantiti i richiami

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

vaccino Covid

TREVISO - La campagna vaccinale anti-Covid nella Marca sarà costretta a rallentare dal mese di luglio. Come annunciato anche dal presidente della Regione Luca Zaia, le consegne delle forniture di vaccino Pfizer e Moderna subiranno una frenata.

Fino a luglio saranno garantite alla Marca le attuali 50.000 dosi a settimana, poi con la riduzione delle forniture di Pfizer si passerà a 35.000 dosi settimanali. Una media di 5mila somministrazioni al giorno contro le attuali 7-8mila.

L’Ulss2 assicura che i richiami saranno sempre garantiti secondo le tempistiche, di conseguenza saranno ridotti gli appuntamenti per le nuove vaccinazioni. La situazione a regime ridotto dovrebbe durare un paio di settimane.

Nel frattempo le somministrazioni di queste settimane procedono a ritmo serrato con punte di 9mila inoculazioni al giorno. Da qui al 10 agosto tra vaccinati e prenotati si dovrebbe arrivare ad una copertura generale del 70,9%.

 

 

Leggi anche:

Covid Veneto, Zaia: "Mancano i vaccini"

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×