17 ottobre 2021

Esteri

Vaccini Covid, Ue a Wto: "Facilitare licenze obbligatorie"

La Commissione: "Strumento legittimo in pandemia e può essere utilizzato rapidamente, se necessario"

|

|

Vaccini Covid, Ue a Wto:

MONDO - L'Unione Europea ha presentato oggi all'Organizzazione Mondiale del Commercio la sua proposta per espandere la produzione di vaccini anti-Covid. L'Unione raccomanda ai governi, tra l'altro, di "facilitare l'uso delle licenze obbligatorie all'interno del vigente accordo Trips (Trade-Related Aspects of Intellectual Property Rights, ndr), che fornisce questa flessibilità".

 

La licenza obbligatoria, sottolinea la Commissione, è "uno strumento legittimo in pandemia e può essere utilizzato rapidamente, se necessario". Gli altri due cardini della proposta avanzata dall'Ue sono la limitazione delle restrizioni dell'export e l'agevolazione degli scambi, nonché l'incoraggiamento dell'espansione della produzione di vaccini e di farmaci contro Covid-19, in collaborazione con l'industria.

 

La proposta viene presentata prima del Consiglio generale della Wto, che si terrà il mese prossimo e che dovrebbe lanciare un processo decisionale in materia di commercio e questioni sanitarie. Discussione che dovrebbe chiudersi entro la conferenza ministeriale Wto prevista in novembre. Nel dettaglio, la Ue ha preparato due comunicazioni, una destinata al Consiglio generale e l'altra, più specifica e dettagliata, destinata al Consiglio Trips della Wto, che tratta delle questioni legate alla proprietà intellettuale dei vaccini (e dei farmaci) e che verrà presentata ufficialmente per essere discussa a Ginevra già "la settimana prossima", spiega un alto funzionario a Bruxelles.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×