09/08/2022parz nuvoloso

10/08/2022poco nuvoloso

11/08/2022poco nuvoloso

09 agosto 2022

Esteri

Vaccini covid: "L'immunità cala contro contagio Omicron"

Lo sottolinea il gruppo strategico di esperti (Sage) dell'Oms sulle vaccinazioni

|

|

Vaccini covid:

MONDO - "I dati disponibili sui vaccini Covid-19 contro la variante Omicron mostrano che l'immunità cala contro l'infezione ma l'efficacia resta elevata e più sostenuta contro la malattia grave e il decesso, specialmente dopo il booster". Lo sottolinea il gruppo strategico di esperti (Sage) dell'Oms sulle vaccinazioni, che ha rivisto le sue indicazioni sulle vaccinazioni, non solo Covid. Gli esperti hanno esaminato "i dati relativi all'immunità ibrida, indotta dall'infezione e dal vaccino. La sieroprevalenza di Sars-CoV-2 sta aumentando rapidamente a livello globale, sulla base sia dei contagi che della vaccinazione - affermano - E' necessario comprendere l'effetto protettivo dell'immunità indotta dall'infezione, da sola o in combinazione con la vaccinazione, in particolare in relazione a possibili modifiche al programma vaccinale contro Covid-19".

 

Al momento le evidenze sono ancora limitate e preliminari e per il Sage sono necessari "più prove sulla durata della protezione sia per l'immunità ibrida che per l'immunità indotta dal vaccino, in base alla gravità della malattia". In 21 paesi la copertura vaccinale contro Covid-19 è ancora sotto al 10% della popolazione, lasciando ad alto rischio i più vulnerabili, evidenziano ancora gli esperti. I dati disponibili indicano, inoltre, che "la copertura dei gruppi ad alta priorità" per la vaccinazione contro Covid-19 "è insufficiente per fornire la necessaria protezione contro malattie gravi e morte. La copertura degli operatori sanitari arriva complessivamente al 65%, ma è addirittura inferiore al 50% in alcune regioni Oms, e la copertura degli anziani oscilla dal 69% al 24% di alcune regioni".

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×