26 novembre 2020

Treviso

USANO L'IMMAGINE DI MELITA. ORA DEVONO SBORSARE 20.000 EURO

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

USANO L'IMMAGINE DI MELITA. ORA DEVONO SBORSARE 20.000 EURO

TREVISO, 14 GEN - Sfruttano per scopi commerciali le immagini di Melita Toniolo (in foto), senza il suo consenso, e per questo due società di Padova sono state condannate dal tribunale di Venezia al risarcimento di 20 mila euro.

Così ha stabilito il Tribunale lagunare al termine della causa civile iniziata nel 2007, quando Melita Toniolo non era ancora un volto televisivo popolare, la Diavolita di Italia 1, ma stava muovendo i primi passi nello spettacolo ed aveva pubblicato sul suo sito decine di sue foto.

Una di queste era finita per reclamizzare a sua insaputa un night club di Latisana (Udine) nella rivista mensile "Il Peperoncino" edito dalla società Madison srl, di Montegrotto Terme (Padova) dedicata in particolar modo alla vita notturna. La foto a quest'ultima era stata fornita da Promocomunicazione di Padova, un'agenzia pubblicitaria, che l'aveva presa sul sito della modella trevigiana che ha avviato la causa tramite il suo legale, l'avv. Fabio Capraro di Treviso. La modella ha presentato, contestualmente, una querela penale alla procura della Repubblica di Padova.

Il tribunale veneziano nel condannare le due società al risarcimento del danno e al pagamento delle spese legali, ha stabilito che si è commesso un illecito e che l'immagine della persona è un bene personale; inoltre che l'esistenza di una foto su un sito internet non autorizza gli altri a recuperarla e tantomeno sfruttarla commercialmente.

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

05/08/2010

MELITA A NUDO

La showgirl trevigiana si guadagna la copertina di Playboy

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×