16 ottobre 2021

Esteri

Usa, arrestati i 3 cubani sopravvissuti per 33 giorni su un'isola deserta

I naufraghi, due uomini e una donna, sono stati trasferiti in un centro di detenzione della polizia anti-immigrati

|

|

polizia americana

USA - Sono stati arrestati dagli agenti dell'Ice, la temuta polizia anti immigrati, i tre naufraghi cubani che due giorni fa sono stati salvati dalla Guardia Costiera americana su un'isola deserta delle Bahamas dove erano rimasti per 33 giorni nutrendosi solo di noci di cocco.

 

Dopo essere stati messi in salvo, con i media americani che hanno definito il loro salvataggio a Anguilla Cay un miracolo, i tre cubani, due uomini ed una donna sono stati prelevati nell'ospedale dove erano stati ricoverati a Key West, in Florida, e trasferiti nel centro di detenzione Pompano Beach, vicino a Fort Lauderdale.

 

Non è ancora stato comunicato se i tre, che probabilmente stavano cercando di raggiungere la Florida quando la loro imbarcazione è stata rovesciata dalle onde costringendoli a raggiungere a nuoto Anguilla Cay, saranno rimpatriati a Cuba.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×