25/01/2022nubi basse

26/01/2022coperto

27/01/2022nebbia

25 gennaio 2022

Conegliano

UNA VENDEMMIA... SPECIALE

Raboso come tradizione vuole

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

UNA VENDEMMIA... SPECIALE

VAZZOLA - Sole, amicizia ed entusiasmo, il mix giusto dei ragazzi dell'Associazione Italiana Persone Down - Sezione della Marca Trevigiana per una vendemmia del Raboso come tradizione vuole.

Si è tenuto presso le cantine Cecchetto di Tezze di Piave domenica 23 ottobre l'appuntamento diventato ormai tradizione per questa vivace associazione, che proprio qualche giorno fa ha compiuto il suo settimo anno dalla nascita e che mira a promuovere l'autonomia e l'indipendenza delle persone con Sindrome di Down in Provincia di Treviso.

Fra i filari c'erano proprio tutti: dai ragazzi che hanno visto nascere l'associazione, ai soci che in questi anni si sono voluti avvicinare all'associazione, ai piccoli di pochi mesi, ma anche famiglie, educatori, volontari e tanti amici che sostengono i numerosi progetti di AIPD.

Quest'anno alla vendemmia ha partecipato anche la Sezione di Venezia con alcune famiglie che hanno voluto unirsi a questa occasione di festa e lavoro dei colleghi trevigiani. Molti sono stati gli ospiti importanti che hanno voluto partecipare all'iniziativa: il Sindaco di Vazzola Maurizio Bonotto, il sindaco di San Polo di Piave Vittorio Andretta, il Sindaco di Mareno di Piave Eugenio Tocchet, l'assessore dello stesso Comune Attilio Battistella, l'assessore provinciale alle Politiche Agricole Mirco Lorenzon, l'assessore regionale alle Politiche Sociali Remo Sernagiotto.

Quest'ultimo ha voluto ricordare l'impegno nel settore agroalimentare dell'associazione, dimostrando la sua grande stima per l'apertura della Cooperativa Sociale Vita Down con l'obiettivo di ristrutturare un vecchio casale e creare un'attività agrituristica con persone con Sindrome di Down. Un progetto ambizioso che vuole diventare un polo di eccellenza europeo sia come esempio innovativo di inserimento lavorativo e abitativo, sia come centro di ricerca e formazione metodologica sulle disabilità intellettive.

Appuntamento per sabato 29 ottobre alle ore 14.30 a Castello Roganzuolo per un altro importante iniziativa nel settore agricolo: la raccolta delle Olive con la Cooperativa Tapa Oleraria con cui i ragazzi dell'AIPD Sezione della Marca Trevigiana si sono cimentati lo scorso anno con passione e curiosità.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

17/05/2018

Il Raboso arriva in piazza

Domenica a Oderzo iniziativa per sensibilizzare alla salvaguardia del vitigno autoctono del Piave

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×