01/12/2021velature lievi

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021foschia

01 dicembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Una piazza per Santo Stefano di Valdobbiadene

Una meridiana a ricordo di Don Giovanni Follador

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

meridiana don giovanni follador a follo di santo stefano di valdobbiadene

VALDOBBIADENE - Una cerimonia intima quella prevista per lunedì 24 maggio alle 18.30 a Follo di Santo Stefano di Valdobbiadene.

La scelta della data non è casuale, dal momento che sulla piazza si erge la chiesetta dedicata a Maria Ausiliatrice che si festeggia proprio in questa data. A seguito della cerimonia, la messa con la benedizione da parte del parroco di tre edicole restaurate grazie alla Pro Loco di Santo Stefano e alle donazioni dei cittadini.

La chiesa sembrerebbe essere sorta grazie alla generosità di Don Giovanni Follador, nato proprio in una delle case prospicienti la piazza.

Nato nel 1785 e morto nel 1863 l’abate è stato uno studioso ed uno dei principali esperti al mondo di gnomonica, tecnica che studia la realizzazione di meridiane, tanto da progettare anche quella disegnata sul campanile della piazza di Valdobbiadene.

“Ci sarà l’intitolazione della piazza all’abate Giovanni Follador. Abbiamo creato una pavimentazione di pietra dove abbiamo realizzato una meridiana calcolata gratuitamente da Giuseppe De Donà, esperto di gnomonica.” commenta Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene “La particolarità è che lo gnomone, ovvero l’asta della meridiana, è costituito dalla persona che si posiziona nel punto indicato. La propria ombra permette anche di vedere l’esatta traiettoria del sole da quando sorge a quando tramonta.”

“Si è trattato di un piccolo intervento che è costato circa 35 mila euro Iva inclusa, perché abbiamo anche dotato la piazza e le vie limitrofe d’illuminazione a led. Verrà esposta anche una tabella con la spiegazione del funzionamento delle meridiane e la storia dell’abate Follador, personaggio di fama mondiale e nostro concittadino. Devo ringraziare Pierantonio Geronazzo, ideatore del seminario di gnomonica nel 2017 che ha avuto anche l’idea di questa piazza, Giuseppe De Donà e naturalmente la Pro Loco .”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

immagine della news

13/11/2021

A San Biagio ecco le meridiane in mostra

"L’iniziativa – spiega il presidente di Callis Alta, Antonio Biasi - nasce dall’idea di far riscoprire questi strumenti che per millenni hanno regolato le attività umane"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×