16 ottobre 2021

Mogliano

Un supermercato al posto dell’ex Essicatoio: così viene eliminato il “buco nero”

L’accordo col privato garantisce 500 alberi, un nuovo accesso per la palestra della Frank e la riqualificazione del parcheggio del Parco Arcobaleno

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Al posto dell'ex essicatoio un supermercato Alì

MOGLIANO VENETO – Grazie a uno dei sei accordi pubblico-privato contenuti nel Piano degli Interventi recentemente discusso dall’Amministrazione Comunale, verrà risolto un problema che da tempo interessa il Quartiere Est: il “buco nero” all’ex Essicatoio.

Il progetto – che verrà discusso oggi, giovedì 22 luglio, in Consiglio Comunale per la sua approvazione - prevede la bonifica dell’area, la demolizione dell’attuale struttura e la costruzione di un nuovo edificio in cui si sposterà il supermercato Alì che attualmente ha sede poco distante.

Gli attuali locali di Alì, invece, troveranno un’altra destinazione, probabilmente diventeranno ambulatori medici.

“La soluzione che abbiamo trovato è una soluzione funzionale per tutticommenta il sindaco Davide Bortolato - per i residenti del condominio in cui attualmente si trova l’Alì che vivono quotidianamente disagi causati dall’attività del supermercato; per l’Alì che si sposta in uno spazio più grande, nuovo e dotato di un ampio parcheggio e per Mogliano che recupera così un buco nero che è lì da 30 anni”.

L’accordo col privato garantisce dei “benefici di rilevante interesse pubblico” per la città: Mogliano guadagna così 500 alberi che verranno piantati in giro per la città; un nuovo accesso indipendente per la palestra della scuola Anna Frank con un piccolo parcheggio annesso; la riqualificazione del parcheggio del Parco Arcobaleno, che verrà alberato, e infine la valorizzazione del percorso che unisce il Parco Arcobaleno con via dello scautismo.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×